L’ALLEANZA

Etsi spinge sull’open source, via alla partnership con Linux

L’accordo tra Istituto Europeo per gli Standard nelle Telecomunicazioni e la Fondazione mira a creare nuove sinergie, “abilitando uno scambio di informazioni e lo sviluppo di tecnologie di rete aperte”

26 Apr 2019

A. S.

L’Istituto Europeo per gli Standard nelle Telecomunicazioni (Etsi) e la Linux Foundation siglano una nuova partnership per avvicinare il mondo degli standard a quello dell’open source sfruttando le possibili sinergie nei rispettivi ambiti di competenza.

L’obiettivo è quello di costruire sulle relazioni che già esistono tra le due organizzazioni per “abilitare una condivisione più rapida delle informazioni e lo sviluppo di tecnologie di rete aperte attraverso i settori industriali”.

“Formalizzare il legame tra le due organizzazioni di esperti – si legge nella nota che annuncia l’accordo – incoraggerà e abiliterà attività di collaborazione, comunicazioni congiunte, promozioni ed eventi, così come potenziali iniziative comuni per l’interoperabilità e la messa a punto delle attività di testing”.

WEBINAR
DataOps, Cloud e AI: un approfondimento con gli esperti
Cloud
Hybrid cloud

Le aree in cui si potranno attivare collaborazioni spaziano da tecnologie come l’Nfv al management and orchestration, fino all’intelligenza artificiale e all’edge computing.

“Questo accordo con Etsi mostra come sia possibile raggiungere un’armonizzazione delle attività collaborazione tra l’open source e il mondo degli standard per l’industria delle reti – afferma Aarit Joshipura, general manager per il networking, l’edge e l’IoT di Linux foundation – Lavorare insieme vuol dire meno frammentazione, sviluppo più veloce e un’innovazione più accelerata”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA