Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

FIOM-CGIL

Potetti: “Alcatel-Lucent rinunci a trasferire il server da Rieti”

Il coordinatore delle Fiom-Cgil: “La società deve prendere atto delle soluzioni alteranative proposte delle istituzioni locali”

29 Feb 2012

F.Me.

“Alcatel Lucent prenda atto delle soluzioni proposte dalle istituzioni locali di Rieti in relazione al reperimento di una nuova sede per il sito reatino della multinazionale e rinunci all’idea di spostare i servers e altre attrezzature, impoverendo l’assetto tecnologico della struttura. Solo una sede tecnologicamente adeguata e con le infrastrutture necessarie può garantire la piena funzionalità dell’attività dei lavoratori”. Lo chiede in una nota Fabrizio Potetti, coordinatore nazionale Fiom-Cgil del gruppo Alcatel Lucent.

“Per parte sua, il Governo solleciti la stessa Alcatel Lucent a garantire il futuro di tutti i suoi laboratori di ricerca e sviluppo, ognuno con le sue attività. Si tratta di un presidio tecnologico e di sviluppo che ha una valenza significativa per l’intero territorio nazionale.”

“Da troppi anni le lavoratrici e i lavoratori subiscono le conseguenze di un’incertezza di prospettive dovuta alle scelte dell’Alcatel Lucent – conclude Potetti – E’ giunto il momento di fermare questo lento ma continuo disimpegno e di chiedere con forza alla multinazionale franco-americana di mantenere gli investimenti relativi alle sue attività in Italia”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
alcatel lucent
F
fabrizio potetti
F
fiom
R
rieti