Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Presentate le liste per il rinnovo del Cda

16 Mar 2011

Con riferimento all’Assemblea ordinaria degli azionisti convocata
per i giorni 9 e 12 aprile 2011, per deliberare – tra l’altro –
sulla nomina del Consiglio di Amministrazione della Società,
Telecom Italia comunica che in data odierna sono state depositate
tre liste di candidati.
Telco S.p.A. (la cui partecipazione complessiva è pari al 22,4%
circa del capitale ordinario di Telecom Italia) ha presentato la
seguente lista di candidati:
1. Cesar Alierta Izuel, nato a Zaragoza (Spagna) il 5 maggio
1945;
2. Tarak Ben Ammar, nato a Tunisi il 12 giugno 1949;
3. Franco Bernabè, nato a Vipiteno il 18 settembre 1948;
4. Elio Cosimo Catania*, nato a Catania il 5 giugno 1946;
5. Jean Paul Fitoussi*, nato a La Goulette (Tunisia) il 19 agosto
1942;
6. Gabriele Galateri di Genola, nato a Roma l’11 gennaio
1947;
7. Julio Linares Lopez, nato a Burgos (Spagna) il 26 dicembre
1945;
8. Gaetano Miccichè, nato a Palermo il 12 ottobre 1950;
9. Aldo Minucci, nato a Reggio Calabria il 4 luglio 1946;
10. Renato Pagliaro, nato a Milano il 20 febbraio 1957;
11. Marco Patuano, nato ad Alessandria il 6 giugno 1964;
12. Mauro Sentinelli*, nato a Roma l’8 gennaio 1947;
13. Francesco Coatti, nato a Milano il 1° agosto 1970;
14. Filippo Bruno, nato a Milano il 28 ottobre 1961;
15. Oliviero Edoardo Pessi, nato a Padova il 7 maggio 1964.

Sono indicati con un asterisco i candidati dichiaratisi
indipendenti. La stessa Telco S.p.A. ha inoltre dichiarato
l’intenzione di proporre all’Assembla: di determinare in 15 il
numero dei componenti il Consiglio di Amministrazione; di fissare
in tre esercizi, e dunque fino all’assemblea convocata per
l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2013, la durata del
nominando Consiglio di Amministrazione; di stabilire in massimi
euro 2.200.000 il compenso complessivo annuo del Consiglio di
Amministrazione ai sensi dell’art. 2389, comma 1, codice civile,
importo da ripartire tra i suoi componenti in conformità alle
deliberazioni che saranno in proposito assunte dal Consiglio
stesso; di autorizzare i candidati alla carica di Consigliere di
Amministrazione al proseguimento delle attività indicate nei
rispettivi curricula vitae e comunque di svincolare i componenti
del Consiglio di Amministrazione della Società dal divieto di
concorrenza ai sensi dell’art. 2390 codice civile. Findim Group
S.A. (la cui partecipazione complessiva è pari al 4,9% circa del
capitale ordinario di Telecom Italia) ha presentato la seguente
lista di candidati, dichiaratisi tutti indipendenti:
1. Gianemilio Osculati, nato a Monza il 19 maggio 1947;
2. Paolo Carlo Renato Dal Pino, nato a Milano il 26 giugno
1962;
3. Carlos Manuel De Lucena e Vasconcelos Cruz, nato a Lisbona il 12
settembre 1957.
Infine, un gruppo di società di gestione del risparmio ed
investitori istituzionali internazionali azionisti di Telecom
Italia ha presentato la seguente lista di candidati, dichiaratisi
tutti indipendenti:
1. Luigi Zingales, nato a Padova l’8 febbraio 1963;
2. Ferdinando Falco Beccalli, nato a Torino il 25 novembre
1949;
3. Francesco Profumo, nato a Savona il 3 maggio 1953.

Telco S.p.A. e Findim Group S.A. hanno contestualmente prodotto le
certificazioni attestanti la titolarità della quota minima di
partecipazione richiesta per la presentazione delle liste (come da
avviso di convocazione: 1% del capitale avente diritto di voto
nell’Assemblea ordinaria); i soci presentatori della terza lista
citata innanzi produrranno le necessarie certificazioni entro
sabato 19 marzo prossimo, come consentito dalla disciplina in
vigore. Entro lo stesso termine le informazioni di dettaglio e la
documentazione prevista dall’art. 144-octies, comma 1, lettera b)
del Regolamento Emittenti (in particolare: curricula vitae e
dichiarazioni dei candidati) sarà messa a disposizione del
pubblico presso la sede della Società, sul sito internet di
Telecom Italia all’indirizzo www.telecomitalia.com/assemblea,
nonché presso Borsa Italiana all’indirizzo www.borsaitaliana.it.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link