Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Preto (Ue): “Entro il 2020 zero digital divide”

In occasione della kermesse vicentina AllDigital il capo di gabinetto del vicepresidente della Commissione Ue, Antonio Tajani, ricorda l’impegno di Bruxelles e sottolinea: “Internet veloce al 100% della popolazione? Una rivoluzione paragonabile a quelle dell’energia elettrica”

22 Giu 2011

Oltre 2000 visitatori – quasi più del doppio dello scorso anno –
hanno sancito il grande successo della seconda edizione di
AllDigital, l’expo sulle tecnologie digitali che si è svolto il
16 e 17 giugno in fiera a Vicenza. Il meglio dei servizi e delle
applicazioni di ultima generazione, esposte da oltre una
cinquantina di aziende, sono sfilate sulla passerella “high
tech” di una due giorni ricca di eventi. “Senza falsa modestia
– commenta Paolo Dalla Chiara, presidente di AllDigital – devo
dire che abbiamo lavorato bene, ma il merito va soprattutto al
digitale: il vero protagonista dei nostri tempi”.

Ed infatti non è un caso che il 16 giugno, giorno di inizio di
AllDigital, abbia segnato una tappa importante dell'era
digitale: in quel giorno, a Bruxelles, la Commissione Europea si è
infatti riunita per gettare le basi dell'Unione Digitale
Europea prevista per il 2020. E proprio l'Europa è stata la
protagonista del convegno “L'Agenda Digitale europea ed
italiana, le reti e i servizi”, che ha inaugurato la
manifestazione. L'intervento in diretta video di Antonio Preto,
capo di gabinetto del vicepresidente della Commissione Europea,
Antonio Tajani, ha ribadito la volontà dell'Europa di
arrivare, entro il 2020, al mercato unico digitale. "Questa è
una rivoluzione paragonabile a quella dell'energia elettrica
– ha sottolineato Preto – ed è di primaria importanza
raggiungere gli obbiettivi prefissati entro il 2020. Il primo: la
connessione ad internet veloce per il 100% della popolazione e
l'abbattimento definitivo del digital divide".

Un programma nel quale rientrano le soluzioni satellitari proposte
in Fiera dall'azienda vicentina Open Sky con il nuovo sistema
Tooway di Eutelsat/Skylogic che permette la connessione ad internet
veloce via satellite anche in tutte le zone non coperte dal segnale
terrestre. Il nuovo Tooway è stato presentato al “Meeting
Nazionale Tooway”, evento che ha registrato la partecipazione di
un gran numero di installatori e addetti ai lavori.
“L’installatore è l’anello fondamentale della catena del
servizio Tooway – puntualizza Fabio Valle, responsabile Marketing
Strategico e Business Planning Vas di Eutelsat, nel suo intervento
al convegno”.
“Tooway 2 è tra i migliori sistemi wireless al momento, un
Wi-Max dal cielo aggiunge il direttore generale di Open Sky Walter
Munarini – e la nostra azienda sviluppa applicazioni wireless
building automation sopra a questo potente servizio”.

Insine al satellite, AllDigital ha avuto anche altri due
protagonisti principali: il cinema il digitale terestre il Digitale
Terrestre. Diversi i seminari tecnici che hanno toccato tematiche
di forte interesse per i tecnici installatori: alta definizione e
TV 3D, fibra ottica e reti Lan, videosorveglianza, internet a banda
larga, connessioni Wi-Fi, cablaggio strutturato, automazione
domestica, sicurezza nei cantieri, hanno tutti registrato il
pienone di partecipanti.

“Le sale cinematografiche ed il passaggio al digitale” è il
convegno promosso da Agis-Anec Tre Venezie, in collaborazione con
Open Sky, che ha fatto il punto della situazione sulle nuove
potenzialità e vantaggi della sala digitalizzata. Attualmente
circa 1000 su 3500 cinema italiani sono digitalizzati, un numero
destinato ad aumentare repentinamente visto il risparmio rispetto
alle pellicole analogiche, che hanno raggiunto costi ormai
proibitivi (circa 1000 euro a copia).  “Chi non avrà il
proiettore digitale tra pochi mesi sarà fuori dal mercato –
sottolinea Tiziano Solmi, vicepresidente Sezione Agis-Anec Tre
Venezie – ed oggi l’investimento e gli aiuti per
l’ammodernamento sono due condizioni fondamentali”.

Per quanto riguarda il Digitale Terrestre, ripreso dalle telecamere
3D di Quartarete TV si è svolto il convegno “Il digitale
televisivo terrestre: esperienze, evoluzioni e prospettive” che
ha affrontato le problematiche relative alla seconda fase dello
“switch off” italiano.
AllDigital, ha trattato quest’anno più che mai il Digitale a
360° con un calendario ricchissimo: 6 convegni istituzionali e
più di 10 seminari, tra i quali anche il “1° Convegno Nazionale
Installatori Tivù” a cura di Tivù con la partecipazione di otto
aziende del settore TV sat/DTT e dell’operatore satellitare
Eutelsat che ha registrato nei due giorni di fiera quasi 300
presenze ai soli seminari tecnici. La realizzazione della gran
parte dei seminari di AllDigital Expo è stata possibile grazie al
supporto dato dal Centro di Formazione Professionale Installatori
Rener-Iplab, partner AllDigital per la formazione.

AllDigital ha chiuso l’edizione 2011 con un bilancio al di là
delle previsioni, tracciando gli appuntamenti digitali dei prossimi
anni e fissando per giovedì 21 e venerdì 22 giugno 2012
l’appuntamento con la terza edizione.