Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Ricavi in crescita per Rim. Profitti su del 24%

Il produttore del BlackBerry chiude il primo trimestre fiscale 2011 con abbonati in salita a 4,24 mld di dollari. Ma il risultato non soddisfa gli analisti

25 Giu 2010

Fatturato trimestrale in rialzo, ma inferiore alle attese per
Research In Motion (Rim). Il gruppo che produce il BlackBerry ha
annunciato i ricavi nel primo trimestre dell'esercizio fiscale
2011 a quota 4,24 miliardi di dollari, in crescita del 24%. Gli
analisti si aspettavano un fatturato di 4,35 miliardi.
Nel periodo i profitti hanno segnato una crescita del 20% a 768,9
milioni, ossia 1,38 dollari per azione, contro i precedenti 643
milioni, ossia 1,12 dollari, registrati nello stesso periodo
dell'anno passato. Per il secondo trimestre Rim si attende un
giro d'affari compreso tra 4,4/4,6 miliardi di dollari.

“Per quanto riguarda le unità vendute si sono attestate a 11,2
milioni di device, incluso il 100 milionesimo smartphone BlackBerry
– precisa il co-ceo Jim Balsillie -. Nei prossimi mesi lanceremo
nuovi prodotti che contribuiranno a creare nuove opportunità di
crescita”.

La base degli abbonati al servizio BlackBerry cresce del 60%
rispetto all'anno precedente con 4,9 milioni di nuovi abbonati
registrati. La cifra totale di abbonati raggiunge la quota di 46
milioni e circa il 40% di questi sono al di fuori del Nord
America.

I prodotti e i servizi BlackBerry sono resi disponibili da circa
550 carrier e distributori partner in 175 paesi nel mondo.

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link