Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Roma capitale delle Tlc. Wind battezza l’Innovation Lab

Il centro si avvarrà delle tecnologie sviluppate da Huawei. Bessada: “Offriremo servizi a banda larga mobile e ultralarga fissa alle imprese e ai consumatori italiani”

07 Giu 2010

A Roma un laboratorio per le Tlc all’avanguardia. Wind ha siglato
un accordo con la cinese Huawei per la realizzazione di Innovation
Lab congiunto per la realizzazione di progetti chiave in quattro
aree strategiche.
Nello specifico il centro punterà alla ricerca e
all’implementazione di tecnologie e servizi all’avanguardia nel
campo delle telecomunicazioni fisse e mobili nonché nelle
comunicazioni convergenti.

“Siamo soddisfatti di aver consolidato ulteriormente la
partnership con Huawei – commenta Ossama Bessada, chief operating
officier di Wind -. Il nostro obiettivo comune è offrire servizi
di banda larga mobile e banda ultralarga fissa di altissima
qualità sia alle imprese sia ai consumatori italiani”.

Quattro i progetti in cantiere. Il primo riguarda l’adozione da
parte di Wind – primo operatore in Italia a farlo – di SingleRan
la piattaforma Huawei integrata multi-standard per la trasmissione
di servizi broadband 2G e 3G. Il progetto riguarderà 7 regioni in
Italia e i nuovi standard di trasmissione adottati saranno Hspa+,
Lte e Ip ready. Huawei occuperà dell’intera gestione del
progetto, compresa l’acquisizione e la costruzione dei siti e la
progettazione della rete.

C’è poi il progetto della rete di trasporto Sdh basata su
protocollo Ip di nuova generazione, che punta ad offrire una
maggiore efficienza e qualità del servizio e quello relativo allo
sviluppo di soluzioni per centrali di transito per la rete Core di
Wind: la struttura potrà in una prossima fase anche supportare i
servizi VoIP e altri servizi più avanzati basati su Ims.
Infine l’iniziativa Fttx: Huawei affiancherà Wind nel migliorare
i servizi di banda ultralarga tramite la tecnologia Point to Point,
dimostrando la sua affidabilità per uno sviluppo più ampio della
fibra in Italia.

“Siamo orgogliosi di collaborare nuovamente con Wind per il
consolidamento della loro posizione nel mercato italiano delle
telecomunicazioni – puntualizza David Wang, Managing director di
Huawei Italia – tramite la fornitura di tecnologie e servizi
altamente innovativi volti a migliorare l’infrastruttura della
rete Wind in Italia.”

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link