Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Sawiris: “Avanti tutta con Vimpelcom anche senza Djezzy”

L’incertezza sul futuro della controllata algerina di Orascom rischia di far naufragare l’accordo con i russi. Ma il magnate egiziano ribadisce: “L’intesa si farà e i termini non saranno rivisti”

09 Nov 2010

L'accordo da 6,6 miliardi di dollari con la russa Vimpelcom non
sarà rivisto neppure se l'egiziana Orascom Telecom (OT)
dovesse escludere la controllata algerina Djezzy. Parola del
presidente di Orascom, Naguib Sawiris, cui attraverso Weather
Investments fanno capo sia il controllo di OT sia l’italiana
Wind.

"L'operazione con Vimpelcom si farà, che ci sia o no
l'affare in Algeria (per vendere Djezzy ndr)”, ha annunciato
Sawiris a margine di una conferenza a Dubai, aggiungendo di
ritenere che Djezzy valga oltre 7,8 miliardi di dollari.
L'operazione con i russi prevede la fusione fra Weather
Investments e Vimpelcom, che diventerà controllante al 100% della
italiana Wind Telecomunicazioni e al 51,7 della egiziana Orascom.
Djezzy è il pezzo di maggior pregio di Orascom.

Gli analisti sostengono che l'incertezza sulla controllata
algerina di Orascom – la sua maggior produttrice di ricavi – ha
minacciato di far naufragare l'affare miliardario. Orascom
potrebbe chiedere un arbitrato internazionale per porre fine alla
disputa con il governo algerino, che vuole nazionalizzare Djezzy,
ma Sawiris ritiene che è sempre più improbabile che l'Algeria
pagherebbe un prezzo equo per la società.

Sawiris ha dichiarato che è evidente che il governo algerino sta
cercando di far ribassare la valutazione di Djezzy. Orascom non è
in trattative con altri potenziali acquirenti a parte Vimpelcom, ha
aggiunto Sawiris, dicendo che "chiuderà l'accordo con
Vimpelcom o continuerò da solo. Non voglio parlare con nessun
altro per ora".