Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Sbarca nella Sim l’m-payment di Intesa Sanpaolo

20 Ott 2011

L'operatore mobile virtuale Noverca ha integrato nella propria
sim il servizio Move and Pay, realizzato da Intesa Sanpaolo con il
contributo di Setefi, che consente di effettuare pagamenti con il
cellulare.

Il Mobile Payment è una novità recente per il mercato italiano,
che potrà cambiare di molto le abitudini dei consumatori
consentendo di pagare con il telefonino le spese quotidiane, dal
caffè del mattino, al giornale, al parcheggio, ai mezzi pubblici,
alla “paghetta” per i figli.

Il progetto Move and Pay si divide in due fasi: dallo scorso 10
ottobre è attivo il trasferimento di fondi in modalità P2P via
cellulare tramite le carte Superflash. Nella seconda fase – a
fine 2011 – chi possiede una carta Superflash e uno smartphone
potrà effettuare pagamenti in mobilità presso gli operatori
commerciali convenzionati.

Per attivare il servizio di trasferimento fondi è sufficiente
abbinare la propria sim a una carta di credito o prepagata Intesa
Sanpaolo recandosi presso una delle filiali del Gruppo bancario e
compilando l’apposito modulo.

L’Extended SIM Nòverca integra il servizio all’interno del
proprio menu, facilitandone estremamente l’uso. Il servizio
permette di visualizzare anche la lista degli ultimi 10 movimenti e
l'importo disponibile giornaliero.

In futuro “Move and Pay” consentirà anche pagamenti in
mobilità per l’acquisto di beni e servizi da esercenti
convenzionati al servizio: un ulteriore e deciso passo avanti nella
direzione dei pagamenti via cellulare che condurrà a
rivoluzionare ulteriormente la concezione comune di intendere il
telefonino, che da quando è nato non smette di arricchirsi di
nuove funzionalità grazie anche ad operatori come Nòverca.