Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Shell diventa più green con il progetto Cisco-At&t

Obiettivo la realizzazione di un network IT altamente efficiente grazie all’ottimizzazione di sistemi sotto-utilizzati, all’eliminazione delle attrezzature ridondanti e alla riduzione degli spazi occupati

09 Dic 2010

At&t e Cisco realizzano per Shell un progetto che servirà a
rendere il colosso olandese più efficiente nel suo utilizzo
dell'energia, in tutte le sue sedi globali, e a migliorare
l’infrastruttura di information technology dell'azienda con
soluzioni più "green". Il progetto si occuperà di
calcolare l’impronta ambientale delle operazioni It di Shell e di
disegnare una mappa degli schemi di utilizzo dell’energia presso
la company, con l’obiettivo di mettere a punto un network It
altamente efficiente.

"L’analisi del consumo energetico dell’infrastruttura it
rappresenta un ulteriore passo avanti nel nostro cammino verso il
miglioramento dell’efficienza energetica di tutte le attività di
Shell”, ha affermato Alan Matula, chief information officer del
gruppo. "Fa parte integrante del nostro obiettivo di
migliorare le prestazioni e ridurre costi e emissioni di
CO2".

Il progetto permetterà l’ottimizzazione dei sistemi
sotto-utilizzati, l’eliminazione delle attrezzature ridondanti e
una riduzione degli spazi occupati. Nel lungo termine, servizi It
energy-efficient verranno incorporati direttamente nella rete It
globale di Shell, permettendo il consolidamento e la
virtualizzazione di server e storage, data center e sedi dislocate
in tutto il mondo.

At&t è stata scelta per gestire una fetta consistente
dell’infrastruttura It e dei servizi di telecomunicazione di
Shell come parte di un più vasto accordo di outsourcing.
L’Internet business solutions group di Cisco, a sua volta, è
stato selezionato per condurre una audit del consumo energetico
dell’infrastruttura It e suggerire possibili azioni per
migliorare l’efficienza.

Il progetto prevede l'utilizzo di strumenti di rete per la
gestione dell’energia, come Cisco EnergyWise, che catturerà i
dati sul consumo energetico negli edifici Shell consentendo un
monitoraggio costante e in tempo reale e l'identificazione
delle opportunità per ridurre le emissioni. Il network It di Shell
incorporerà anche le soluzioni di telepresenza di At&t, basate
sulla suite Cisco TelePresence, sempre con l’obiettivo di
diminuire la produzione di CO2 da parte di Shell riducendo il
numero di spostamenti di manager e dipendenti.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link