Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Sielte, lavoratori in sciopero contro i licenziamenti collettivi

Domani mobilitazione di otto ore. La Fiom: “Inaccettabile la situazione del cantiere di Cagliari, chiuso senza preavviso”

22 Lug 2010

Domani scioperano i lavoratori e le lavoratrici della Sielte,
azienda di telecomunicazioni. Lo rende noto un comunicato della
Fiom. Per l’intera giornata i dipendenti della società di
telecomunicazioni si mobiliteranno “per protestare contro la
decisione aziendale di aprire procedure di licenziamento collettivo
in vari territori e in particolare contro la grave e inaccettabile
situazione del cantieri di Cagliari, chiuso senza preavviso,
ponendo i lavoratori in ferie forzate. Bruttissimo precedente per
tutti, che va contrastato”.

Precisa la Fiom che in concomitanza con lo sciopero "i
lavoratori romani e alcune delegazioni di lavoratori provenienti da
tutta Italia, saranno in presidio davanti alla sede della Direzione
Generale della Sielte in via Valle di Perna, 1, a partire dalle
7,30 del mattino".