Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Siemens Italia investe sul parco scientifico di Genova

L’azienda conferma l’impegno per la realizzazione di un nuovo centro di eccellenza per lo sviluppo di software gestonali all’interno del polo tecnologico degli Erzelli

14 Mar 2011

Siemens conferma la volontà di creare all’interno del Parco
Scientifico e Tecnologico degli Erzelli, a Genova, un nuovo centro
Mes mondiale, sia direzionale sia di Ricerca e Sviluppo. Nella
nuova sede, si legge in una nota, Siemens concentrerà tutte le sue
attività già presenti nel territorio di Genova, distribuite
attualmente su sei unità produttive e che occupano
complessivamente 800 collaboratori.

"Il centro Mes – commenta Federico Golla, amministratore
delegato di Siemens Italia – è sempre stato un esempio di
collaborazione di successo tra privato e pubblico. Vogliamo
continuare su questa strada. Per questo oggi presentiamo
l’accordo che intendiamo formalizzare con le istituzioni locali e
nazionali".

Secondo la bozza di protocollo il Ministero dell’Università e
della Ricerca, il Ministero dello Sviluppo Economico, la Regione
Liguria, la Provincia e il Comune di Genova e Siemens hanno
concordato sull’opportunità di definire e avviare azioni
congiunte finalizzate alla realizzazione del nuovo centro mondiale
Mes (Manufacturing execution system) di Siemens, specializzato in
sistemi di automazione industriale e controllo di processo.

Il centro rappresenterà un polo tecnologico di valore mondiale nei
software intelligenti Mes con prospettive di crescita occupazionale
di circa il 10% nell’arco dei prossimi cinque anni. Sarà inoltre
in grado di attrarre a Genova sia le aziende che operano come
partner tecnologici di Siemens, sia gli esperti tecnologici dei
clienti con cui la società collabora a livello mondiale.

Infine, il piano di sviluppo di Siemens prevede di generare
ricadute tecnico- scientifiche e tecnologico-industriali. "Il
nostro centro di ricerca impiegherà e svilupperà tecnologie
informatiche che rappresentano l’avanguardia a livello mondiale –
aggiunge Golla – creando opportunità di crescita tecnologica sia
per l’Universita, sia per le aziende informatiche sul territorio.
I software Mes per la gestione della produzione nelle aziende
manifatturiere rappresentano una tecnologia cruciale per garantire
flessibilità della produzione, tracciabilità e qualità dei
prodotti, ottimizzazione delle rese produttive e non ultimo
riduzione dei consumi energetici".

Con i suoi 440.000 metri quadrati di estensione nel centro della
città, il Parco scientifico e tecnologico degli Erzelli è tra le
strutture di questo genere la più grande in Italia e una delle
più grandi in Europa. Agli Erzelli è prevista l'insediamento,
tra gli altri, della facoltà di Ingegneria, del Cnr, di Ercisson,
Siemens, di altre imprese, grandi, medie e piccole e centri di
formazione.