Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

FENOMENI

Spagna in controtendenza: cresce la banda larga e il mobile va giù

Secondo in numeri della Cmt, nel 2012 il numero di utenti mobili è sceso di 2,77 milioni. In crescita del 3,7% il broadband fisso. Telefonica domina il mercato dell’Ftth

13 Feb 2013

Giampiero Rossi

Calo del mobile in Spagna. Nel 2012 il numero di utenti di telefonia mobile è sceso di 2,77 milioni nel 2012, con i maggiori operatori del paese che hanno registrato corposi cali nella loro base clienti. A dirlo i numeri dell’autorità delle tlc, la Cmt (Comisión del Mercado de las Telecomunicaciones), che rileva anche una contrazione per il quinto anno consecutivo nel mercato del fisso, parzialmente compensata dalla crescita della banda larga mobile definita “una luce di speranza”.

Alla fine dello scorso anno c’erano 55,74 milioni di linee mobili in servizio in Spagna. Nel solo mese di dicembre, le linee perse – voce e schede dati – sono state oltre 277mila. Le prepagate sono state le più colpite con 343mila linee perse. Movistar e Vodafone gli operatori più in sofferenza.

In controtendenza, le linee fisse a banda larga sono cresciute del 3,7% attenstandosi a 11 milioni e 560mila unità. Il numero totale delle connessioni Ftth supera le 332mila unità. Telefonica ha sovraperformato il mercato nel mese di dicembre con l’aggiunta di 42.780 nuove linee a banda larga, mentre gli altnets ne hanno aggiunte 10.080. Gli operatori via cavo hanno perso 10.480 linee. L’ex incumbent primeggia anche nel mercato Ftth dove ha il 97% del market share.

Argomenti trattati

Approfondimenti

M
movistar
T
telefonica
V
vodafone