Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Tangenti a funzionari europei. Sotto indagine Motorola Solutions

Appalti illeciti nel Vecchio continente: la Sec e il dipartimento di Giustizia Usa hanno aperto un fascicolo sul caso. Ma l’azienda precisa: già avviata un’inchiesta interna, massima collaborazione con le istituzioni

28 Set 2011

Motorola Solutions è sotto inchiesta negli Stati Uniti per
sospetti pagamenti illeciti a rappresentanti di alcuni governi
europei. Come riporta oggi il Wall Street Journal, le autorità
americane stanno indagando sulla possibilità che Motorola
Solutions abbia pagato delle tangenti per ottenere dei contratti e
favorire il suo business in Europa.

Il dipartimento di Giustizia e l’autorità di Borsa, la
Securities and Exchange Commission, hanno chiesto all’azienda di
fornire informazioni relative agli scorsi due anni in merito alle
transazioni avvenute in sette Paesi europei. Il governo cerca
eventuali prove che Motorola Solutions abbia violato il Foreign
Corrupt Practices Act, secondo le fonti sentite dal quotidiano
finanziario. Questa legge vieta alle aziende americane e ai loro
rappresentanti di offrire tangenti a funzionari di governi
esteri.

L’inchiesta è stata avviata nel 2009 dopo che l’azienda
dell’Illinois ha aperto una propria indagine interna su possibili
violazioni della legge anti-corruzione e ha messo in allerta le
autorità americane. L’indagine interna si è concentrata
inizialmente su transazioni sospette avvenute in Turchia, ma le
autorità americane si concentrano ora sugli affari di Motorola
Solutions in Europa, continuano le fonti del Wsj.

Al momento Motorola Solutions non ha ricevuto alcun mandato di
comparizione e ha fornito spontaneamente le informazioni alla Sec e
al dipartimento di Giustizia.

Come noto, Motorola Solutions è diventata una compagnia
indipendente a gennaio quando Motorola Inc. si è separata in due
entità: Motorola Solutions, appunto, che fornisce prodotti e
servizi di comunicazione come radio bidirezionali, infrastrutture
di rete wireless e Rfid, e Motorola Mobility, che vende smartphone
e set-top box (e che ad agosto ha acconsentito all’acquisizione
da parte di Google).
Le vendite agli enti governativi hanno rappresentato un terzo
(circa 5,1 miliardi di dollari) delle revenues del 2010 di Motorola
Solutions; le vendite europee costituiscono il 16% del fatturato
complessivo dell’azienda (7,9 miliardi di dollari).