Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Tecnologie per lo Spazio, nasce Spin-IT

Battezzata con il sostegno del Miur la piattaforma nazionale che punta a promuovere l’innovazione nel settore grazie a sinergie tra università e industria. In campo Csit, Asas e Aiad

10 Ott 2011

E’ nata “Spin-IT Space Innovation in Italy”, la piattaforma
tecnologica nazionale dedicata allo Spazio, che avrà il compito di
promuovere l’innovazione e rafforzare la presenza italiana nei
programmi europei e internazionali di ricerca applicata.

La piattaforma, a cui partecipano imprese, università e centri di
ricerca italiani, è stata costituita con il sostegno del Ministero
dell’Istruzione Università e Ricerca e su iniziativa di Csit
(Confindustria Servizi Innovativi e tecnologici), di Aiad
(Federazione aziende italiane per l’aerospazio, la difesa e la
sicurezza) e di Asas (Associazione per i servizi, le applicazioni e
le tecnologie Ict per lo Spazio).
Spin-IT, strumento di sinergia fra industria, università e
ricerca, punta a valorizzare il dialogo con l’Asi (Agenzia
Spaziale Italiana), alla luce del suo documento di visione
strategica 2010-2020 e favorire il confronto costante tra i
soggetti istituzionali interessati, anche recependo i contributi
del “Tavolo Industriale per il Sistema Spazio Italia”.

Chairman della piattaforma è stato designato Massimo Claudio
Comparini (cto di Thales Alenia Spazio), che avrà al suo fianco,
come co-chairman Gianfranco Corini (presidente di Next Ingegneria
dei Sistemi), i quali si avvarranno di un Coordinamento scientifico
e di un Coordinamento delle imprese il cui segretario sarà Luigi
Perissich, direttore di Csit.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link