Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Telecom Italia-Scajola: è l’ora del faccia a faccia

L’incontro la prossima settimana. Il presidente Galateri di Genola: “Discuteremo di temi strategici”

01 Feb 2010

I vertici di Telecom Italia incontreranno la prossima settimana il
ministro per lo Sviluppo economico, Claudio Scajola. Ad annunciare
oggi l’incontro il presidente di TI, Gabriele Galateri di Genola,
a margine del convegno sulla banda larga organizzato dall’Unione
indistriali di Pordenone. “'Sono previsti degli incontri la
prossima settimana – ha  precisato Galateri – per discutere
diversi temi di Telecom, ivi compresi quelli
strategici''.

Oltre che di Telecom Italia, Galateri ha parlato con i cronisti
anche del caso Argentina. "Su Telecom Argentina c’è tutta
una  problematica giudiziaria e giuridica che riguarda i nostri 
azionisti – ha ricordato -. In questa chiediamo di non avere
vincoli come Telecom Italia perché non siamo parte di quel
processo”. E poi c’è il processo di valorizzazione eventuale
che “sta facendo il suo corso e che segue il nostro advisor
Credit Suisse".
Sulla timetable dell'eventuale processo di dismissione 
Galateri non ha fornito indicazioni, ma si è limitato a dire che
sta "seguendo il suo percorso ordinario".

Durante il suo intervento al convegno Galateri ha ricordato
“l'importanza per la competititivà del sistema di introdurre
il più presto possibile la banda larga in tutto il Paese. Come
Confindustria seguiamo con  molta attenzione il dibattito in corso
e i programmi del governo. Prima vengono  implementati e più
rapidamente il sistema si potrà adattare  alle esigenze di
sviluppo che la moderna competitività richiede''.

Quanto agli 800 milioni che il Governo dovrebbe stanziare per la
banda larga in Italia, Galateri ha detto di avere ''idea di
quando il Cipe si riunirà" ma di non sapere “quando
prenderà la decisione in merito''.