Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Telespazio-Thales: appalto da 295 mln per il Sicral 2

Firmato il contratto con i ministeri della Difesa italiano e francese per mandare in orbita nel 2013 il satellite per le tlc militari

07 Mag 2010
Thales Alenia Space Italia e Telespazio annunciano la firma del
contratto con il ministero della Difesa italiano e con
l’Agenzia della Difesa francese (Dga) per la realizzazione del
satellite di telecomunicazioni militari Sicral 2 e del relativo
segmento di terra. Il valore complessivo del contratto è di 295
milioni di euro, di cui 193 milioni assegnati a Thales Alenia
Space e 102 a Telespazio. Il contratto entrerà in vigore agli
inizi del mese di giugno, a seguito della firma di un Accordo
quadro di finanziamento con la banca selezionata. Sicral 2 sarà
posizionato in un’orbita geostazionaria a 37 gradi longitudine
Est per una previsione di vita di circa 15 anni. Il satellite
sarà lanciato nel 2013.

Come ha sottolineato Luigi Pasquali, presidente e amministratore
delegato di Thales Alenia Space Italia, “Sicral 2 è un
programma frutto della cooperazione tra Italia e Francia e
comprende un satellite geostazionario operante nelle bande Uhf ed
Shf, in grado di potenziare le capacità di comunicazioni
satellitari militari già offerte dai satelliti Sicral 1 e Sicral
1B e dal sistema francese Syracuse”. Il programma supporterà
le comunicazioni satellitari delle Forze armate dei due paesi,
anticipandone tutte le esigenze di crescita e di sviluppo
previste per i prossimi anni. Il nuovo satellite assicurerà,
come i suoi predecessori, comunicazioni strategiche e tattiche
sul territorio nazionale e nelle operazioni fuori area, con tutte
le piattaforme militari, terrestri, navali e aree, come una unica
rete integrata.

Il satellite avrà, inoltre, funzione di back-up addizionale
dell’attuale capacità in banda Shf del sistema francese
Syracuse 3 e di quella di Sicral 1B destinata alle comunicazioni
della NATO. Il sistema sarà quindi progettato e sviluppato per
garantire una perfetta integrazione con le attuali infrastrutture
nazionali e quelle dei Paesi alleati.

Per la realizzazione del programma Sicral 2, le due società che
compongono la “space alliance” tra Finmeccanica e Thales,
Thales Alenia Space e Telespazio, hanno dato vita a un
Raggruppamento temporaneo di imprese, guidato da Thales Alenia
Space Italia. In particolare, Thales Alenia Space Italia avrà la
responsabilità dell’intero sistema di telecomunicazione, del
segmento spaziale, inclusa la progettazione e l’integrazione
del satellite, la progettazione, produzione e integrazione del
payload per la missione Italiana operante in Uhf e Shf, nonché
la definizione dell’architettura del segmento di terra. Thales
Alenia Space Francia progetterà e svilupperà la piattaforma ed
i relativi sottosistemi e il Mission control center realizzato in
Francia.

“L'esperienza di lunga data delle due società ha saputo
fornire alla Space Alliance un insieme di competenze davvero
uniche e tali da fornire sistemi e soluzioni end to end –
commenta Giuseppe Veredice, ad di Telespazio -. Inoltre, in
continuità con Sicral 1B, Telespazio consolida il ruolo di
operatore satellitare nel campo della difesa potendo usufruire
anche con Sicral 2 di una parte della capacità satellitare
ottenuta partecipando al finanziamento del programma”.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link