Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Ue-Giappone, asse in nome delle Ngn

Nuove reti e Internet del futuro alla base della cooperazione internazionale. Dal 2012 via a progetti di ricerca congiunti

21 Giu 2011

Reti di nuova generazione e Internet del futuro. Sono questi i due
asset su cui ruoterà la cooperazione tra Unione europea e
Giappone. “Giappone e Ue – spiega una nota di Bruxelles –
condividono obiettivi molto simili sull’Internet del futuro, un
network che collegherà computer e persone anche on modalità
mobile. In un futuro non troppo lontano il Web connetterà un
numero incredibile di oggetti, generando un volume di traffico in
continua espansione. Per gestire riuscire a gestire efficacemente
questi flussi e fornire gli adeguati livelli di sicurezza, bisogna
puntare a uno sforzo globale”. Sforzo che è stato appunto al
centro dell’incontro tra la Commissione europea e il ministro
nipponico della Comunicazioni, Tetsuo Yamakawa.
Il summit euro-nipponico si è concluso con l’invito a presentare
nel 2012-2013 lanciati gli inviti a presentare proposte di ricerca.
Si tratta della prima volta che la Ue lancia un progetto di ricerca
coordinato col Giappone.

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link