Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Vodafone investe 5 mld di dollari in India. E sale al 100% in Essar

L’operatore britannico completa il buy out delle quote nel gestore indiano, e rileva il rimanente pacchetto del 33% nel secondo carrier mobile del paese

31 Mar 2011

Il colosso britannico della telefonia mobile Vodafone annuncia di
aver acquistato per 5 miliardi di dollari cash dall'indiana
Essar la sua quota del 33% nella joint venture Vodafone Essar, di
cui già deteneva il 67%. L'intesa sarà finalizzata a
novembre. Vodafone Essar è il secondo operatore di telefonia
mobile indiano dietro a Bharti Airtel.

Vodafone è entrata nel mercato indiano nel 2007 acquistando la
partecipazione in Vodafone Essar per 11 miliardi di dollari.

L'anno scorso gli operatori mobili hanno speso complessivamente
23,8 miliardi di dollari per accaparrarsi le licenze Umts in India.
Vodafone ha sborsato 2,6 miliardi nell'asta 3G indiana.

Il mercato indiano conta 771 milioni di abbonati di telefonia
mobile, cresce mediamente di 19 milioni di abbonati al mese.