Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Web senza limiti addio. Anche 3Uk scende in campo

Il nuovo piano tariffario fissa a 1 Gb il tetto massimo di dati mensili

05 Lug 2010

Di fronte al boom del traffico dati, un altro operatore dice no
alle tariffe senza limiti: dopo O2, anche 3Uk presenta in Gran
Bretagna un nuovo piano tariffario, chiamato The One Plan, che
fissa a 1 Gb il tetto massimo per l’uso dati mensile. Il nuovo
piano offre anche 2.000 minuti di traffico voce su qualunque
network, 5.000 minuti sulla rete dell’operatore e 5.000 sms. I
prezzi vanno da 25 sterline al mese per i contratti di un anno,
oppure si parte da 28 sterline al mese per un contratto di 24
mesi.

"The One Plan è per tutti coloro che vogliono trarre il
massimo dal loro smartphone ma controllare la spesa mensile”,
secondo Kevin Russell, Ceo di 3Uk. "Dopo le ultime indicazioni
dell’Ofcom, è finalmente il momento giusto per portare al
mercato i vantaggi dei pacchetti tutto compreso che uniscono
chiamate, sms e dati, come abbiamo sempre promesso ai consumatori
britannici”, ha aggiunto. La nuova tariffa, ha spiegato Russell,
segue infatti la proposta di aprile della Ofcom di abbassare le
tariffe di terminazione mobile a 0,5 pence al minuto entro marzo
2015.

"Noi abbiamo combattutto perché le regole fossero
cambiate”, ha dichiarato il Ceo. “Grazie alla nuova direzione
presa dall’Ofcom sulle tariffe di terminazione mobile riteniamo
di poter proporre, per la prima volta, un pacchetto all-inclusive
per gli utenti di smartphone che copre tutte le loro esigenze di
comunicazione a un prezzo concorrenziale".

Ma il nuovo piano tariffario di 3Uk deriva anche da un’altra
necessità: sempre più operatori cercano un modo per porre un
freno al pesante scambio di dati sulle loro reti rinunciando a
offerte che non mettono tetti al traffico mensile. Russell sostiene
di non aver mai offerto tariffe senza limiti, perché i contratti
di 3Uk hanno sempre previsto politiche di fair usage, quindi dal
suo punto di vista la sua azienda non sta rinnegando le posizioni
passate.

Il trend in atto tra gli operatori è tuttavia chiaro se si
considera che negli Usa il colosso At&t ha da poco introdotto una
nuova tariffa dati a consumo, che distingue tra chi usa un massimo
di 200 Mb di dati al mese (a un prezzo di 15 dollari) e chi ne usa
invece 2 Gb (il costo mensile sale a 25 dollari). In Gran Bretagna,
O2 Uk ha fatto lo stesso, con una nuova tariffa che fissa un tetto
massimo all’uso dei dati: 500 Mb, 750 Mb o 1 Gb, con il prezzo
mensile che sale di pari passo.