Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Wind, il mobile traina la crescita di ricavi e profitti

L’azienda guidata da Gubitosi archivia i primi sei mesi 2010 con revenues a 2.892 milioni di euro pari ad un incremento del 2,6%. Migliora l’indebitamento finanziario che diminuisce di 250 milioni

29 Lug 2010

Ancora un trimestre in crescita per Wind che nella prima parte
dell'esercizio in corso mostra in particolare una performance
brillante della telefonia mobile che presenta una crescita a due
cifre del numero clienti ormai prossimi a quota 20 milioni.
Scorrendo i numeri approvati dal Cda dell’azienda, i ricavi del
semestre, confermando i trend riscontrati nei trimestri precedenti,
registrano una crescita del 2,6% e raggiungono i 2.892 milioni di
euro, principalmente grazie alla crescita dei ricavi da servizi che
nel periodo è stata pari al 3,7%.

I ricavi da servizi di telefonia mobile sono in aumento del 6%
rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente e si sono
attestati a 1.886 milioni di euro, trainati dalla crescita dei
clienti, nonostante la maggiore pressione competitiva ed il taglio
delle tariffe di terminazione a luglio dello scorso anno.
L'Ebitda si attesta a 1.065 milioni di euro, in aumento del
2,7% rispetto ai primi sei mesi del 2009, grazie alla crescita
registrata nei ricavi; il margine Ebitda è pari a 36,8% .

Il risultato operativo registra una crescita del 17,6% nei primi
sei mesi del 2010, attestandosi a 572 milioni di euro, rispetto ai
487 milioni di euro registrati nello stesso periodo dell'anno
precedente. L'utile netto di periodo è pari a 16 milioni di
euro. Migliora anche il profilo finanziario: l'indebitamento
finanziario netto al 30 giugno ammonta a 8.291 milioni di euro, in
diminuzione rispetto a 8.541 milioni di euro registrati al 31
dicembre 2009, con un rapporto indebitamento netto/Ebitda che
scende a 3,9 volte, rispetto a 4,1 volte al 31 dicembre 2009. “La
continua generazione di cassa consente a Wind di annunciare la
richiesta di pagamento anticipato di ulteriori circa 360 milioni di
euro di debito”, annuncia la nota aziendale.

In crescita, nel primo semestre, i clienti di telefonia mobile di
Wind che, grazie alle 858 mila attivazioni nette registrate,
raggiungono i 19,3 milioni di unità (+10%). Nello specifico gli
utenti di telefonia fissa voce superano i 2,9 milioni, in aumento
del 5,9%, con i clienti voce diretti che sono pari a 2,1 milioni
(+11,9%). Per quanto riguarda i clienti broadband nel semestre
hanno raggiunto quota 1,77 milioni (+16,4%).

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link