FUTURE PROOF. Tecnologie strategiche per il 2012

FUTURE PROOF

I 10 step irrinunciabili secondo Gartner

di Maurizio Decina - Professore ordinario di reti e Comunicazioni al Politecnico di Milano
A fine ottobre si è tenuto a Orlando, in Florida, il Simposio annuale ITxpo di Gartner sullo sviluppo delle tecnologie IT. Gartner è nota per ricerche e previsioni sulle tecnologie Ict e ha illustrato quali sono le tecnologie e i trend più strategici per le aziende nel 2012, in un contesto in rapidissima evoluzione. Gartner definisce strategica una tecnologia quando ha un impatto significativo nell’arco dei prossimi tre-cinque anni, dal punto di vista dei sistemi IT, del business, degli investimenti, oppure del rischio per adozione tardiva.

CONTEXTUAL AND SOCIAL USER EXPERIENCE - I sistemi di conoscenza del contesto (context-aware) anticipano i bisogni dell’utenza e permettono di servire i contenuti e i prodotti più appropriati e personalizzati. Tali applicazioni cominceranno ad apparire in tre aree target: i servizi basati sulla localizzazione, la realtà aumentata sui dispositivi mobili e il mobile commerce. Il contesto può essere usato per collegare non solo la mobilità, la posizione e il commercio, ma anche il social network degli utenti, che sta diventando una sorgente chiave di informazioni per migliorare le prestazioni delle ricerche e delle applicazioni.

BIG DATA - Nei prossimi cinque anni i dati non strutturati cresceranno con un tasso medio annuo dell’80%, creando un sfida ai sistemi IT delle grandi aziende. Per gestire questi grandi volumi di dati servono nuove tecnologie di gestione dei database. Le tecniche di analisi dei formati e delle caratteristiche di fruizione dei dati (data analytics) diventano sempre più importanti per un immagazzinamento efficiente ed efficace di grandi volumi di informazioni. Una prima implicazione dei Big Data è che in futuro gli utenti non saranno capaci di mettere tutte le informazioni utili in un singolo data base. Dovranno utilizzare dei data base “logici” capaci di integrare informazioni provenienti da sorgenti multiple (multiple data warehouse).

INTERNET OF THINGS - La tecnologia dell’Internet delle cose raggiungerà la massa critica nei prossimi tre-cinque anni. Alcuni elementi chiave di questo sviluppo sono:
• I sensori incorporati nell’ambiente (embedded sensors), che rivelano e comunicano le misure a cui sono preposti, si stanno diffondendo non solo nei dispositivi mobili, ma anche nei luoghi e negli oggetti.
• il riconoscimento delle immagini (image recognition) tramite smartphone e tablet permette di identificare oggetti, persone, edifici, luoghi, loghi e tutto ciò che ha valore per consumatori e imprese.
• le tecnologie Nfc (Near Field Communication) permettono di effettuare pagamenti di prossimità di fronte a Pos o varchi equipaggiati con lettori Nfc . I settori in cui La tecnologia Nfc può aumentare efficienza e livello di servizio vanno dai trasporti alla logistica, dalla grande e piccola distribuzione all’assistenza medica.

CLOUD COMPUTING - Nel 2012 tutti i fornitori delle grandi imprese saranno impegnati su un largo spettro di offerte, sia per la realizzazione dell’ambiente di Cloud Computing, sia per la fornitura di servizi Cloud. Il focus degli sviluppi sono i servizi Hybrid Cloud, che integrano i servizi Public Cloud a quelli interni del Private Cloud, da realizzare con strumenti che assicurano la sicurezza e la gestione integrata.

Nel 2012 verranno lanciati nuovi programmi di certificazione della sicurezza del Cloud, del tipo FedRamp (Federal Risk and Authorization Management Program). Sul fronte del Private Cloud, la sfida è quella di ridurre i tempi di ciclo tra sviluppo e esercizio delle applicazioni.

12 Dicembre 2011