Sia sbarca nelle Tlc e compra Emmecom

L'OPERAZIONE

Acquisito il 51% della società italiana attiva nel settore delle reti fisse e mobili. Obiettivo: creare un'infrastruttura europea per semplificare la comunicazione banche-esercenti. L'Ad Arrighetti: "Avanti tutta sui servizi innovativi"

di F.Me.

Sia "sbarca" nella Tlc. La società ha acquisito il 51% del capitale sociale di Emmecom, società italiana attiva nel settore delle reti di telecomunicazioni fisse, mobili e satellitari, con un diritto di opzione per l’acquisto del restante 49% del capitale da esercitare a partire dal 2016.

L’operazione si inquadra nell’ambito del piano strategico di Sia che prevede lo sviluppo delle attività core anche attraverso operazioni straordinarie.  “Coerentemente con la nostra strategia di sviluppo abbiamo puntato sull’acquisizione di una società ad alta tecnologia come Emmecom che aggiunge un nuovo componente al network di eccellenze che è alla base di Sia - spiega Massimo Arrighetti, Ad di Sia - Da oggi, banche e imprese possono disporre di una nuova famiglia di servizi innovativi che saranno presto disponibili a livello europeo e si andranno ad aggiungere ai pagamenti Sepa, la monetica e l’accesso ai principali mercati borsistici, il tutto con un unico collegamento ultraveloce”.

L’obiettivo di Sia è la realizzazione di un’unica infrastruttura tecnologica operativa a livello europeo in grado di semplificare le modalità di comunicazione tra esercenti e banche: tale piattaforma raccoglierà il traffico dei pagamenti con carta generato dai Pos in multicanalità e lo consegnerà in modo sicuro e affidabile ai sistemi autorizzativi di banche, gestori terminali e altri acquirer. Tramite un portale web (accessibile anche da tablet) sarà inoltre possibile tenere sotto costante controllo il flusso delle transazioni gestite attraverso i vari canali di collegamento, stilando statistiche e reportistiche dettagliate sull’operatività di tutti i Pos. L’infrastruttura di Sia sarà disponibile da e verso ogni paese europeo e permetterà quindi a banche e merchant con forte propensione internazionale di razionalizzare le diverse reti domestiche per la raccolta dei pagamenti Pos e di favorire anche lo sviluppo di nuove iniziative nelle aree geografiche raggiunte dal network di Sia.

Emmecom permetterà a Sia di diventare un player di riferimento in Europa nell’ambito dell’ultimo miglio dei pagamenti con carta (“transaction collection”): stando ai trend di mercato rilevati dalla Banca Centrale Europea, le transazioni con moneta elettronica crescono in media del 9% annuo e contemporaneamente si registra una forte richiesta, da parte degli esercenti, di soluzioni per la gestione dei terminali Pos nei propri punti vendita e in mobilità, utilizzando in modo flessibile tutti i canali di collegamento disponibili (dial up, Gprs e IP) e le tecnologie più recenti come quelle di prossimità (Nfc).

L’operazione di acquisizione di Emmecom consentirà inoltre a Sia di sviluppare e lanciare nuove soluzioni di rete per il monitoraggio remoto basate sulla tecnologia M2M (“machine to machine”): un mercato ad elevato potenziale di crescita che, secondo gli analisti, potrebbe valere nel 2020 oltre 44 miliardi di euro dai circa 4,4 miliardi di euro nel 2011. Grazie all’innovazione e all’affermazione della tecnologia wireless, l’M2M consente a dispositivi diversi come ad esempio sensori, sonde, telecamere etc. di essere controllati a distanza e di inviare in automatico segnali di stato con latenza sempre minore a centrali di raccolta e gestione delle informazioni.

Nell'ambito dell'operazione, Giuliano Preda, Ad di Emmecom, manterrà l’attuale incarico a garanzia della continuità del business e del know-how, provvedendo contestualmente ad elaborare e implementare il Piano Strategico 2013-2016. Andrea Galeazzi, attuale Direttore Network Services di Sia, diventa presidente di Emmecom.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 25 Luglio 2013

TAG: sia, emmecom, massimo arrighetti, giuliano preda emmecom, andrea galeazzi sia

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store