Ecco l'iPhone del decennale: 1.000 dollari per restare al top

L'ANNUNCIO

A dieci anni dal primo smartphone l'azienda punta tutto per rimettere in moto la crescita dei volumi e preservare i margini. Ma gli affezionati della Mela saranno disposti a spendere tanto?

di Patrizia Licata

Sarà presentato oggi il nuovo Apple iPhone 8, il modello di punta con cui la casa di Cupertino festeggia il decimo anniversario del telefono cellulare che ha aperto le porte all'era della comunicazione in mobilità su device sempre più intelligenti e multi-funzione e con cui l'azienda fondata da Steve Jobs metterà alla prova la tenuta della sua affezionata clientela con un prezzo che, prevedono gli analisti, non sarà inferiore ai 1.000 dollari.

Nell'evento fissato per oggi pomeriggio (ora locale) nei quartieri generali di Cupertino, Apple svelerà tutte le novità dell'iPhone 8 - in parte già trapelate sul mercato, come il display Oled ad altissima definizione che trasforma il nuovo iPhone in un device "tutto schermo", le fotocamere che catturano la profondità per offrire funzionalità di realtà aumentata e il riconoscimento facciale per sbloccare il device. Con una serie di miglioramenti che si aggiungono a quelli già introdotti con iPhone 7, gli analisti si aspettano che Apple metta a segna vendite capaci di rilanciarne la crescita, in stallo da due anni. Proprio nei giorni scorsi Huawei ha sottratto alla Mela il secondo posto nella classifica dei maggiori vendor mondiali di smartphone per volumi distribuiti.

Nei mercati pressoché saturi come l'America del Nord e l'Europa occidentale, dove tra l'altro i cicli di sostituzione del device si allungano a circa due anni, i vendor come Apple cercano di far crescere i loro guadagni portando sul mercato smartphone di fascia altissima. Il nuovo iPhone è anche ricco di componenti avanazate che sono oggettivamente molto costose, a partire dal display Oled (che è fornito da Samsung); di qui la previsione di prezzo sui 1.000 dollari, forse di più per i modelli con grande capacità di storage.

Anche Samsung, che sta introducendo in questi giorni la nuova linea dei Galaxy S8 e Note8, punta su modelli dal prezzo molto alto. La concorrenza nel segmento high end sta diventando serrata e Apple farà affidamento sulla fedeltà dei suoi utenti e sul loro legame con l'intera famiglia di prodotti e servizi della Mela. Un sondaggio condotto da Creative Strategies e SurveyMonkey indica che il 21% dei consumatori che intende acquistare il nuovo iPhone non baderà al prezzo. Tuttavia, il 33% di chi ha oggi un iPhone ha detto che se il prezzo è molto elevato non passerà al nuovo modello. Ciò potrebbe aprire una finestra di opportunità per i produttori rivali, compresa Google (che starebbe preparando un nuovo smartphone Pixel).

Gli analisti di CCS Insight fanno però notare che Apple non è solo l'ulitmo modello di iPhone dal prezzo stellare. Come le aziende di altri settori - dai Tv alle automobili - che operano sui mercati maturi, Apple segmenta l'offerta: mentre continua a vendere modelli dai prezzi più che accessibili (come il 5C del 2013), nella sua gamma vi sono iPhone molto costosi, che già sfiorano i 1.000 dollari, come l'iPhone 7 Plus con 256GB di memoria.

Gli utenti di smartphone sono pronti a spendere cifre molto alte per un device divenuto centrale nelle loro vite, un vero computer tascabile con cui si fa tutto, dall'interazione social all'intrattenimento alle transazioni. Da sempre Apple è abile nel far leva su questa propensione e sul suo brand per preservare un margine lordo che supera il 45%. La scommessa è che i suoi clienti resteranno fedelissimi anche con iPhone 8.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 12 Settembre 2017

TAG: iPhone 8, apple, steve jobs, display, oled, smartphone, samsung, iphone 7, galaxy S8, Note 8, creative strategies, surveymonkey, ccs insight, huawei, google, pixel

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store