Niente Tv digitale per la Marsica

LA DENUNCIA

Assenza di segnale nella zona tra Lazio e Abruzzo: a 37 giorni dallo switch off attivo solo il mux della Rai

di Giampiero Rossi

Niente Tv per gli abitanti delle zone della Marsica. La denuncia arriva da un nostro lettore che sottolinea come a 37 giorni dello switch  off gli abitanti della zonda la confine tra Lazio e Abruzzo siano stati “ oscurati e abbandonati”.

“I mux attivati – precisa Massimiliano Zaccagnini -  sono pochissimi mentre il bacino di utenza di questa zona che va da Riofreddo a Carsoli e Tufo è di circa di 22 mila telespettatori che al momento vedono il solo multiplex 1 Rai”, tra l’altro con problemi di audio disturbato segnalati ma mai risolti.

L'unica novità in zona è stata l'attivazione dei tre mux di Timb. Sono inoltre sparite  le tv locali di Super 3, Atv7 e rete 8 che trasmettevano in questa zona dal master plan delle frequenze abruzzesi e “mancano le nuove attivazioni dei 2 mux di Rete A”. “L'unica tv locale che si vede – si legge nella lettera - è telesirio con un solo canale senza Lcn con qualità video discutibile”.

Questa sarebbe la situazione nella Marsica mentre a Tagliacozzo, a soli 25 kn di distanza, sono stati attivati tutti i mux e tutte le Tv private locali.

“Questa zona è rimasta abbandonata dal segnale analogico – ricorda - e adesso anche dal digitale? Ai fiumi di e- mail spedite per protestare mandate alle Tv nessuna risposta, tranne aver puntualizzato che hanno 6 mesi di tempo per riattivare il loro segnale digitale”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 21 Giugno 2012

TAG: televisione, dtt, digitale terrestre, switch off, marsica

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store