Riforma Fornero, FedertelServizi: "Nei call center a rischio migliaia di lavoratori"

L'ALLARME

L'associazione aderente a Confcommercio chiede di rivedere la norma che prevede l'equiparazione retributiva tra dipendenti e addetti a progetto: "Concertare con le parti sociali nuove regole"

di F.Me.

La riforma Fornero sul lavoro mette a rischio i call center. L'allarme è lanciato da FedertelServizi, associazione aderente a Confcommercio che rappresenta i rivenditori di traffico telefonico e gli esercenti dei servizi di telecomunicazione che pur apprezzando gli sforzi del ministro per evitare abusi sul settore chiede correttivi.

"Il mercato dei call center vive e dà lavoro per buona parte grazie alle famigerate attività outbound, quelle fatte con lavoratori a progetto - sottolinea l'associazione -  Le norme in vigore fino alla riforma Fornero hanno lasciato spazi perché queste attività potessero consentire abusi e cattiva gestione. Ora, è certamente apprezzabile lo spirito della nuova legge di mettere i lavoratori al riparo da tali abusi, ma sono indispensabili dei correttivi perché, per come è formulata, rischia di generare la morte di tali attivita".

Secondo FedertelServizi "il cardine per la sopravvivenza nel nostro Paese dell'outbound è rappresentato da un costo del lavoro contenuto, ma soprattutto variabile, in funzione dei risultati. La committenza ha a volte abusato degli spazi concessi dalla precedente normativa, ma si trova oggi impossibilitata ad assorbire un aumento dei costi così significativo (oltre il 50% in alcuni casi), ed è pronta a trasferire all'estero tali lavorazioni".

"L'allarme che lanciamo è che sono a rischio centinaia di imprese e decine di migliaia di lavoratori se non si trova l'equilibrio tra diritti dei lavoratori e fondamentali economici delle attività. Chiediamo, dunque, di rimandare l'applicazione della norma che prevede l'equiparazione dei trattamenti economici minimi dei lavoratori a progetto a quelli dei lavoratori dipendenti e concertare con le parti sociali un nuovo e corretto dimensionamento dei limiti minimi economici da applicare ai lavoratori".

©RIPRODUZIONE RISERVATA 12 Luglio 2012

TAG: call center, riforma fornero, federtelservizi, confcommercio

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store