Fibra, troppo poche le Pmi connesse

ULTRA-BROADBAND

Cresce l'adozione delle connessioni ultrabroadband nelle imprese europee e statunitensi, ma le piccole realtà restano ancora ai margini. Così fiorisce un mercato parallelo, quello dell'Ethernet su rame

di Patrizia Licata
Aumenta la disponibilità di fibra nelle aziende americane ed europee, ma le pmi sono ancora troppo spesso tagliate fuori dalla rivoluzione dell’ultra-broadband. Secondo l’ultimo studio di Vertical Systems Group, la penetrazione della fibra nelle imprese è salita al 27,7% negli Stati Uniti e al 18,4% in Europa alla fine del 2010. Si tratta di un aumento rispetto alla fine del 2009, quando negli Usa erano raggiunte il 22,9% delle imprese e in Europa il 15,1%; l’espansione nella fibra ottica viene citata come top priority dagli operatori di rete di entrambi i continenti, che siano incumbent, fornitori alternativi o aziende del cavo, rivela lo studio.

A trainare l’adozione della fibra, spiega Rosemary Cochran, principal analyst e co-fondatore di Vertical Systems Group, è "la domanda di servizi Ethernet più veloci per supportare reti aziendali nazionali e internazionali". Inoltre, una forte spinta arriva dalle implementazioni della Fiber to the Node e della Fiber to the Home da parte delle grandi telco come At&t, Qwest e Verizon negli Stati Uniti, che hanno portato la fibra anche "a molti esercizi commerciali adiacenti, favorendo uffici di piccole e medie dimensioni".

Infine, il crescente desiderio delle grandi aziende di avere connessioni con bassa latenza sta spingendo i service provider, come AboveNet, che si focalizzano sulla fornitura connessioni veloci (100 Mbps e oltre) a continuare a espandere la loro rete in fibra a livello sia nazionale che internazionale.

Paradossalmente, la crescita delle adozioni della fibra si deve soprattutto alle piccole e medie imprese, più che al segmento Enterprise, sia negli Stati Uniti che in tutta Europa, eppure la maggior parte delle pmi non ha ancora accesso diretto alla fibra, mentre la maggior parte delle sedi delle grandi aziende è almeno fiber-ready. Nel 2010 il 73,3% degli edifici adibiti ad uso commerciale negli Stati Uniti ancora non ha accesso a una connessione diretta alla fibra e solo il 27,7% è fiber-ready. La mancanza di cablaggi in fibra per la consegna dei segnali Ethernet è di conseguenza un fattore determinante dietro un altro fenomeno, fa notare Cochran: la forte crescita dell’Ethernet su rame (Ethernet over Copper).

14 Marzo 2011