Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'ANNUNCIO

Cybersecurity, a Roma il centro d’eccellenza di Zte

Ad anticiparlo è Hu Kun, numero uno in Italia e presidente di Zte Western Europe. La struttura che aprirà i battenti il mese prossimo nella capitale si aggiunge al Joint training center e al centro di ricerche per il 5G dell’Aquila

18 Apr 2019

L’Italia è un punto di riferimento strategico per le attività di Zte in Europa, e a dimostrarlo arriva, per voce del numero uno in Italia della società, Hu Kun, che è anche presidente di Zte Western Europe, un annuncio sugli investimenti della società per la sicurezza informatica: “Il prossimo mese – dice in un’intervista a Sole24ore – avvieremo a Roma il nostro Cybersecurity Lab, una struttura di riferimento a livello europeo”.

Poi Hu Kun spiega più nel dettaglio l’importanza dell’Italia per Zte: “E’ uno dei maggiori e più importanti mercati – sottolinea – Anni fa abbiamo annunciato investimenti che stiamo portando avanti. Si parla di 500 milioni in sei anni. Questo ufficio a Milano è in sostanza l’hub europeo e io che sono presidente della ‘Region’ sono prevalentemente qui. In Italia, dove diamo lavoro direttamente a 600 persone, siamo partiti con iniziative come il Joint Training Center, il centro ricerche sul 5G dell’Aquila e ora partiamo con il Cybersecurity Lab”.

Proprio sulla cybersecurity Zte si è focalizzata pubblicando in un documento le proprie linee guida sul tema. Il White paper 2019 raccoglie indicazioni, principi, strategie e pratiche di Zte sulla sicurezza informatica, concentrando l’attenzione sul sistema di sicurezza multilivello di Zte e sull’impegno a fornire ai clienti in ogni fase una garanzia su prodotti e servizi.

“La sicurezza informatica è una delle massime priorità nelle attività di ricerca e sviluppo e sui prodotti Zte. Per la società il valore della sicurezza dei nostri clienti ha la più grande importanza – spiega Zhong Hong, Chief Security Officer di Zte Attualmente la minaccia alla cybersecurity è una delle più comuni che i clienti devono affrontare insieme a noi. I clienti hanno la necessità di ottenere da Zte misure di sicurezza tali da garantire il funzionamento sicuro delle loro attrezzature e servizi. L’azienda si attiene alle leggi e alle normative pertinenti nell’ambito della sicurezza informatica e garantisce la consegna end-to-end di prodotti e servizi sicuri e affidabili”.

Tre le linee di difesa che caratterizzano l’architettura di governance della sicurezza informatica di Zte: La prima è gestita da ogni business unit, la seconda è gestita dal Product Security Dept., e la terza linea è costituita dall’Internal Control & Audit Dept., che controlla e verifica l’efficacia della prima e della seconda linea di difesa.

Il nuovo Cybersecurity Lab avrà un ruolo centrale, nella vision di Zte, per la sicurezza dei prodotti end-to-end dell’azienda, e nella definizione delle pratiche per ricerca e sviluppo, supply chain, protezione dei dati personali e gestione degli incidenti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

H
hu kun

Aziende

Z
zte

Approfondimenti

C
cybersecurity
S
sicurezza informatica

Articolo 1 di 5