Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'INIZIATIVA

Al via Tim Flexy: l’ultrabroadband che segue gli utenti in vacanza

L’offerta consente di attivare connessioni ricaricabili “a tempo” fino a 200 mega, per due giorni, una settimana o un mese. Tariffe a partire da 5,90 euro

02 Nov 2018

A. S.

A volte avere un abbonamento a Internet a casa non basta, e si vorrebbe poter usufruire delle stesse prestazioni anche negli spostamenti con la famiglia, sia che si tratti di pochi giorni sia che si vada in vacanza. Per renderlo possibile nasce Tim Flexy che mette a disposizione 200 megabit al secondo da rete fissa, senza limiti di traffico e senza il servizio voce, per il periodo strettamente necessario alle proprie esigenze, che si tratti di due giorni, una settimana o un mese. Il servizio appena lanciato dall’operatore, basato sulla formula ricaricabile, non prevede la necessità di attivare una linea telefonica per il servizio voce e né alcun costo di attivazione nella versione al lancio

Questa soluzione, utile per tutte le situazioni in cui – lontani da casa – la navigazione da smartphone non è abbastanza per soddisfare le esigenze degli utenti, mette a disposizione degli utenti una navigazione Wi-Fi illimitata da più pc, tablet e smartphone collegati contemporaneamente, e si presta a esere utilizzata per le seconde case o per quelle di vacanza frequentate saltuariamente, nei weekend o per brevi periodi. In questi casi, se si desidera una connessione Internet ad alte prestazione, si può attivar Tim Flexy grazie alla diffusione della rete fissa ultrabroadband di Tim che attualmente raggiunge l’80% delle abitazioni del Paese.

Attivabile nei negozi Tim o chiamando il 187, Tim Flexy costa 5,90 euro nella versione dell’abbonamento per due giorni, 12,90 euro per una settimana e 39,90 euro per un mese. La connessione, spiega l’operatore, sarà attiva a due ore dalla richiesta o dal giorno indicato dall’utente. Una volta verificato che ci sia copertura per il servizio, l’installazione sarà effettuata da un tecnico e non prevede la fornitura del modem, al quale il cliente potrà pensare autonomamente o utilizzare uno di quelli proposti da Tim.

L’offerta di riferimento propedeutica al lancio di Tim Flexy è stata approvata da Agcom con delibera  87/18/CIR per permettere anche agli operatori alternativi interessati a fornire il servizio di avere accesso alle stesse infrastrutture wholesale a prezzi regolati.

Tra le possibilità di utilizzo di Tim Flexy ci sono anche tutte le situazioni dei cosiddetti “affitti brevi”, quando si decide ad esempio di affittare la seconda casa mettendo a disposizione degli ospiti anche una connessione Internet, come avviene ad esempio con Aibnb & Co.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

T
tim

Approfondimenti

I
internet
T
TIM
U
ultrabroadband
W
wi fi