Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Almaviva e Oracle battezzano il primo motore semantico per il Crm

La nuova piattaforma è frutto della partnership siglata fra le due società. Sandei (Ad Almaviva Consulting): “Le relazioni con i clienti possono ora trasformarsi in vantaggio competitivo reale. Rossi (Ad Oracle Italia): “Si potranno ottimizzare tutti i processi aziendali più critici”

09 Feb 2010

Un motore semantico in grado di analizzare e interpretare le note
inserite dagli operatori dei call center all’interno dei sistemi
Crm.  Questa la novità frutto della partnership che vede fianco a
fianco Almaviva e Oracle pronte a portare sul mercato IrideCrm in
Oracle BI platform, la soluzione che integra il motore ontologico
Iride, di proprietà di Almaviva Consulting, con Oracle Business
Intelligence Suite.

Il nuovo prodotto, unendo le potenzialità di analisi semantica dei
contenuti testuali del motore Almaviva con le avanzate
funzionalità di business intelligence delle tecnologie Oracle,
consente di interpretare il contenuto delle note inserite dagli
operatori di call center all’interno di sistemi Crm in relazione
a ciascuna comunicazione fra un dato utente e l’azienda.

“Il motore di analisi semantica Iride nasce dalla nostra profonda
competenza nello sviluppo di soluzioni informatiche innovative
volte a ottimizzare la gestione dei processi aziendali – sottolinea
Valeria Sandei, Amministratore Delegato di Almaviva Consulting-.
L’integrazione di questa avanzata tecnologia con quella di Oracle
apre nuove prospettive per tutte le organizzazioni che vogliano
ottenere una visibilità sempre migliore sulle relazioni con i
propri clienti e trasformare così la loro soddisfazione in un
reale vantaggio competitivo”.

Da parte sua Sergio Rossi, Amministratore Delegato di Oracle
Italia, sottolinea come la business intelligence possa portare
"un concreto contributo nell’ottimizzazione di tutti i
processi aziendali più critici, compresi quelli legati alla
gestione delle relazioni con i clienti". "Siamo certi –
aggiunge – che le organizzazioni pubbliche e private sapranno
cogliere dunque grandi benefici dalla collaborazione di Oracle e
Almaviva, che ruota intorno a una soluzione realmente
all’avanguardia per l’analisi delle informazioni di Customer
Care”.

In dettaglio, IrideCrm in Oracle BI platform identifica e
classifica correttamente le informazioni fornite nel testo libero
inserito dagli operatori a commento di ciascun contatto,
interpretandone in maniera automatizzata i contenuti e i toni
(motivo, servizio, sentiment, ecc.). Le informazioni così ottenute
vengono associate ad altri dati relativi alla gestione del contatto
stesso (data, durata, team, ecc.). In questo modo è possibile
creare indicatori di performance, report predefiniti e analisi di
dati multidimensionali che danno una visibilità ancora più
completa sui processi di Customer Care e consentono dunque di
migliorare le decisioni volte a ottimizzare lo stesso Customer
Care, ma anche Sales e Marketing.