Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Banca dati dell’energia: Exprivia vince la gara da 12 milioni

La società pugliese si aggiudica l’appalto quinquennale per la realizzazione e la messa in esercizio del Sistema Informativo Integrato gestito da Acquirente Unico

02 Set 2011

Exprivia si è aggiudicata la gara europea per la realizzazione e
l'esercizio dell'infrastruttura tecnologica e delle
applicazione del SII-Sistema Informativo Integrato, la banca dati
nazionale degli utenti dell'energia. Lo ha reso noto Paolo
Vigevano, amministratore delegato di AU-Acquirente Unico, la
società a cui il legislatore ha affidato il progetto e che, in
tale ambito, nel dicembre scorso aveva appunto bandito la gara
europea.

L'offerta della pugliese Exprivia (1.600 dipendenti e 15 sedi,
di cui nove in Italia) è risultata la migliore tra le 10
presentate da sei raggruppamenti e quattro società. La commessa ha
un valore di circa 12 milioni di euro e una durata di cinque
anni.

Vigevano ha ricordato che ''con un provvedimento
legislativo dell'agosto 2010, ad AU è stato demandato il
compito di sviluppare il Sistema Informativo Integrato per la
gestione dei flussi informativi dei mercati dell'energia
elettrica e del gas. Grazie a tale strumento, nel pieno rispetto
della privacy, verranno superate le difficoltà fino ad oggi
riscontrate nello scambio di dati tra gli operatori, favorendo
così pure il cambio del proprio fornitore''.

"La gestione centralizzata dei flussi informativi – ha
aggiunto Vigevano – stimolerà anche una riduzione dei costi di
gestione complessivi a carico degli operatori e, quindi, dei
consumatori finali''.