Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA TRIMESTRALE

Banzai, crescono i ricavi da e-commerce e contenuti

Il fatturato della piattaforma italiana di commercio elettronico cresce del 20% rispetto ai primi tre mesi 2014. Per la fine dell’anno si stima un +25%, in linea con il consensus

15 Mag 2015

A.S.

Trimestre positivo per Banzai, piattaforma di e-commerce ed editore digitale, che vede i primi tre mesi del 2015 chiudersi con i ricavi che hanno segnato un +20% rispetto allo stesso periodo del 2014. In sintesi, i ricavi hanno segnato un +20% tra gennaio a marzo 2015 (rispetto al +12% di crescita registrato rispetto allo stesso trimestre 2013), attestandosi a 49,7 milioni di euro rispetto ai 41,3 dello stesso periodo del 2014. Il fatturato dell’e-commerce è cresciuto del 21%, arrivando a toccare quota 44,7 milioni di euro rispetto ai 36,8 del primo trimestre 2014. I ricavi generati dai vertical content, infine, hanno segnato un +12%, a 5 milioni di euro rispetto ai 4,5 milioni dello stesso periodo del 2014. Quanto alle previsioni per la fine dell’anno, rimangono in linea con il consensus, con i ricavi previsti in crescita del 25%.

“I positivi risultati del primo trimestre 2015, e in particolare la crescita del 30% registrata nel mese di marzo, dimostrano l’efficacia della strategia di crescita annunciata in Ipo – afferma in una nota Paolo Ainio, presidente e amministratore delegato di Banzai – Nel 2015 le risorse derivanti dalla quotazione consentiranno di accelerare il processo di crescita e il raggiungimento degli obiettivi strategici: in particolare prevediamo di sovraperformare significativamente il mercato e di incrementare la quota di mercato sia nell’e-Commerce che nel digital advertising. Relativamente all’e-Commerce puntiamo sullo sviluppo delle categorie di prodotti di riferimento a più alto “ticket” medio, come elettrodomestici ed elettronica, del ‘3P Marketplace’, con il raggiungimento di 200 fornitori già nel secondo trimestre, e della rete distributiva di Pick & Pay e Lockers. Nell’ambito delle vendite private, al lancio di Vico42, il sito di e-commerce dedicato all’uomo, seguirà nel secondo trimestre il nuovo ‘verticale’ dedicato alla mamma. In questo contesto – conclude Ainio – riteniamo che i risultati per il FY 2015 saranno in linea con il consensus che prevede ricavi in crescita di circa il 25%”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
banzai
E
e-commerce
P
paolo ainio

Articolo 1 di 5