Google, Dell e Intel uniti nel cloud: nasce la Modern Computing Alliance - CorCom

INNOVAZIONE

Google, Dell e Intel uniti nel cloud: nasce la Modern Computing Alliance

L’organizzazione internazionale permetterà alle società tecnologiche di riferimento di condividere standard e soluzioni nella corsa alle architetture cloud-first in quattro aree: prestazioni, sicurezza e identità, assistenza sanitaria e lavoro a distanza, produttività e collaborazione

11 Dic 2020

Domenico Aliperto

Google, Dell, Intel e altre società di riferimento nei settori It e cloud computing hanno dato vita alla Modern Computing Alliance. L’obiettivo è quello di affrontare le maggiori sfide tecnologiche che le aziende hanno davanti a sé attraverso l’integrazione di tutte le soluzioni a disposizione del mercato, per sostenere la transizione dal silicio al cloud.

La composizione del gruppo di lavoro

Come si legge su Telecompaper, i membri fondatori della Modern Computing Alliance includono Box, Citrix, Dell, Imprivata, Intel, Okta, RingCentral, Slack, Vmware e Zoom. Google partecipa con il suo browser Chrome e i team di Chrome Os, nonché mettendo a disposizione del gruppo di lavoro la divisione responsabile di Google Workplace. I membri stanno allineando gli standard e le tecnologie per fornire alle aziende la più ampia scelta possibile di prodotti di cloud-first computing.

WHITEPAPER
Cosa fare per mettere davvero in sicurezza il cloud pubblico, privato e ibrido?
Cloud

L’ambizione dell’Alliance

Nel dichiarare la propria missione, l’Alliance punta a guidare l’innovazione a vantaggio dei clienti enterprise, alimentando una piattaforma informatica moderna differenziata e fornendo una scelta aggiuntiva per prodotti aziendali integrati. La Modern Computing Alliance si concentrerà inizialmente su quattro aree: prestazioni; sicurezza e identità; lavoro a distanza, produttività e collaborazione; e assistenza sanitaria. L’organizzazione sta invitando i professionisti It a unirsi per creare un consiglio di esperti e renderà note alcune delle prime innovazioni nel primo semestre 2021.

@RIPRODUZIONE RISERVATA