PNRR

Digitale e mobilità innovativa, stanziati altri 321 milioni di euro

A disposizione nuove risorse per la migrazione al cloud dei Comuni, per i servizi di mobilità innovativa, con sperimentazioni a Bari, Firenze e Torino, e per la digital transformation delle imprese del settore spaziale

29 Lug 2022
Le sfide della missione1 del PNRR

Prosegue l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) sul digitale, l’innovazione e lo spazio. Nell’ultima settimana di luglio, infatti, il Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei ministri ha stanziato altri 321,9 milioni di euro: 215 per la migrazione al cloud dei Comuni italiani, 90 milioni per il settore spaziale e aerospaziale e 16,9 milioni per i servizi di mobilità innovativa (MaaS).

Migrazione al cloud dei Comuni

Grazie al Pnrr, arrivano ai Comuni nuove risorse per la migrazione al cloud. Dopo il successo del primo Avviso pubblicato lo scorso aprile, che ha assegnato 500 milioni di euro, il Dipartimento per la trasformazione digitale ha messo a disposizione altri 215 milioni, portando così il totale delle risorse a 715 milioni di euro. I Comuni possono partecipare all’Avviso sulla piattaforma PA digitale 2026.

WHITEPAPER
Transizione 4.0 e PNRR: incentivi e agevolazioni, tutto quello che c'è da sapere
Logistica/Trasporti
Smart manufacturing

Al primo Avviso ha partecipato oltre l’80% dei Comuni italiani. Con questo ulteriore stanziamento l’intera platea beneficiaria avrà quindi la possibilità di ottenere risorse per finanziare la migrazione al cloud.

Fondo “Italia space venture”

È stato firmato l’accordo tra il Dipartimento per la trasformazione digitale e Cdp Venture Capital. La Convenzione prevede l’assegnazione di risorse per la creazione e gestione del fondo “Italia Space Venture” a Cdp Venture Capital, Sgr partecipata al 70% dal Cdp Equity e al 30% da Invitalia. Con una dotazione di 90 milioni di euro, provenienti dal Fondo complementare al Pnrr, che andranno a sommarsi ad ulteriori 90 milioni messi a disposizione da Cdp Venture Capital e ulteriori fondi del settore privato, il fondo “Italia Space Venture” investirà in progetti imprenditoriali innovativi in ambito spaziale e aerospaziale, attraverso le attività di accelerazione e di trasferimento tecnologico.

MaaS, Mobility as a Service for Italy

Bari, Firenze e Torino saranno le nuove città a sperimentare i servizi di mobilità innovativa Mobility as a Service for Italy (MaaS). L’investimento, previsto dal Pnrr,  è volto a favorire lo sviluppo di servizi di mobilità innovativa per i cittadini, nonché la gestione intelligente dei trasporti sul territorio attraverso la condivisione di dati e la creazione di servizi su misura. L’Avviso  pubblico da 16,9 milioni pubblicato lo scorso 2 maggio, è stato finanziato grazie alle risorse messe a disposizione dal Fondo Complementare del Pnrr.

Le città selezionate saranno laboratori di sperimentazione dei servizi MaaS, per testare l’introduzione di piattaforme digitali per la mobilità sostenibile e rispondere ai fabbisogni dei singoli territori. L’Avviso pubblicato prevede anche di sostenere finanziariamente gli operatori del trasporto pubblico locale nella digitalizzazione dei rispettivi sistemi e servizi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5