Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Fincantieri, al via la partnership con Ibm Cloud

19 Dic 2016

Fincantieri adotterà un ambiente di cloud ibrido realizzato da Ibm per rendere più efficienti le attività di progettazione e costruzione di nuove navi. Ad annunciarlo in una nota è Ibm, secondo cui “a fronte della rapida crescita della domanda internazionale di navi da crociera e di navi in generale, Fincantieri ha avvertito la necessità di una moderna infrastruttura IT globale per il suo nuovo sistema Integrated ship design and manufacturing, che permette di gestire in modo integrato il processo di progettazione e costruzione di navi. Questo processo, a elevata intensità di capitale e particolarmente sensibile alla variabile tempo, richiede anche funzionalità di provisioning rapido, elevata elasticità e sicurezza”.

Con oltre 50 data center cloud in tutto il mondo, tra cui uno a Milano, prosegue il comunicato, e una vasta competenza nella gestione di servizi cloud per le imprese, Ibm fornirà a Fincantieri una moderna infrastruttura IT per contribuire al raggiungimento dei propri obiettivi di crescita di business.

Fincantieri ha sempre considerato l’innovazione tecnologica di prodotto e processo uno strumento fondamentale per rispondere e continuare a fornire gli elevati standard di eccellenza raggiunti – afferma Gianluca Zanutto, Cio di Fincantieri – Ci siamo affidati al cloud di Ibm per ridisegnare la nostra infrastruttura IT e per avere una piattaforma estremamente sicura e scalabile in grado di soddisfare le nostre necessità di fronte a una forte crescita della domanda armatoriale e una conseguente maggiore complessità nel settore della cantieristica navale”.

“Il network globale di data center cloud di Ibm consente a Fincantieri di soddisfare la crescente domanda di costruzioni navali. Saremo inoltre in grado di aiutare l’azienda a integrare agevolmente le altre società controllate e le nuove acquisizioni che contribuiranno ad espandere in tutto il mondo la presenza della società – aggiunge Stefano Rebattoni, general manager global technology services di Ibm ItaliaFincantieri ha adottato il modello di cloud ibrido di Ibm in modo innovativo, per supportare la propria trasformazione digitale e inaugurare una nuova era di scalabilità e flessibilità, grazie ad una infrastruttura IT con elevati livelli di sicurezza e affidabilità”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

C
Cloud
F
fincantieri
I
ibm
S
Stefano Rebattoni