Ibm spinge su Ai e automazione: takeover sull’italiana myInvenio - CorCom

L’OPERAZIONE

Ibm spinge su Ai e automazione: takeover sull’italiana myInvenio

L’acquisizione, di cui è stato siglato l’accordo preliminare, consentirà un ampliamento del portafoglio con soluzioni basate su Red Hat OpenShift di process mining, robotic process automation, elaborazione documentale, dei flussi di lavoro e delle decisioni

16 Apr 2021

Mettere a disposizione delle aziende un software data-driven per identificare le aree di processo più adatte a essere automatizzate con l’intelligenza artificiale. E’ questo l’obiettivo che ha portato Ibm a siglare un accordo preliminare per l’acquisizione di myInvenio, società di Reggio Emilia specializzata nel process mining, proseguendo nella propria strategia basata sul cloud ibrido e l’intelligenza artificiale. Il closing dell’operazione è previsto per la fine del trimestre in corso. Con l’acquisizione di myInvenio, si legge in una nota, Ibm supporterà le aziende a snellire i loro processi interni, al fine di evitare la congestione o l’interruzione dei flussi di lavoro e di accelerarne l’innovazione tecnologica. La strategia è quella di arrivare a fornire un one-stop shop di capacità di automazione AI-powered, che include il process mining, l’automazione dei processi robotici (RPA) – grazie alla recente acquisizione di WDG Automation – l’elaborazione documentale, dei flussi di lavoro e delle decisioni. Capacità tutte

strettamente integrate con Ibm Cloud Pak for Business Automation e alimentate da Red Hat OpenShift, per funzionare ovunque e aiutare i clienti ad automatizzare la loro  impresa.

“La trasformazione digitale sta accelerando in tutti i settori, dato che le aziende si trovano ad affrontare sfide crescenti nella gestione dei sistemi IT e delle applicazioni aziendali complesse che abbracciano il cloud ibrido – afferma Dinesh Nirmal, general manager, Ibm Automation – Con la prospettata acquisizione di myInvenio da parte di Ibm, stiamo continuando a investire nella realizzazione della suite più completa del settore, in modo che i nostri clienti possano consentire ai propri dipendenti di recuperare il loro tempo per concentrarsi sul lavoro più strategico, grazie all’automatizzazione di una serie di processi”.

Massimiliano Delsante

“Attraverso la prospettata acquisizione di myInvenio da parte di Ibm, stiamo rivoluzionando il modo in cui le aziende gestiscono i loro processi – aggiunge Massimiliano Delsante, Ceo, myInvenio – La capacità unica di myInvenio di analizzare automaticamente i processi e creare simulazioni – quello che noi chiamiamo un ‘Gemello digitale di un’organizzazione’ – si unisce alle capacità di automazione basate sull’AI di Ibm per gestire meglio l’esecuzione dei processi. Insieme offriremo una soluzione completa per la trasformazione e l’automazione per aiutare le imprese a trasformare gli insight in azioni”.

L’acquisizione di myInvenio da parte di Ibm, spiega ancora il comunicato, trae origine da un accordo OEM agreement con l’azienda. Successivamente al completamento dell’operazione, Ibm ha in programma di integrare le capacità di myInvenio nel suo portafoglio di automazione, che include l’Ibm Cloud Pak per l’automazione aziendale, il software cloud ibrido per l’utilizzo dell’AI per la trasformazione dei processi aziendali e per aiutare le persone ad essere più produttive.

Le funzionalità di myInvenio rivelano le inefficienze, i colli di bottiglia e le attività che possono beneficiare dell’automazione, per supportare le imprese a ridurre significativamente i loro costi operativi e migliorare il servizio clienti. Le simulazioni possono essere eseguite per valutare le opportunità di automazione e per misurarne i benefici all’inizio del percorso di automazione. Analizzando i dati storici di esecuzione dei processi e il comportamento dei desktop, la tecnologia myInvenio può aiutare a determinare dove applicare bot Rpa, decisioni automatizzate, modelli AI e altre automazioni per avere il massimo impatto sul business.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5