PNRR

Mobility as a service: a Bari, Firenze e Torino via alle sperimentazioni

Il ministero per l’Innovazione tecnologica e la Transizione digitale pubblica la graduatoria delle città dove verranno testati servizi di trasporto innovativo e intelligente

27 Lug 2022

Lorenzo Forlani

Intel-Moovit
Moovit is a Mobility-as-a-Service (MaaS) platform company best known for its mobile application that provides public transit and navigation data to simplify urban mobility in 3,100 cities around the world. Intel Corporation announced on May 4, 2020, that it would acquire the company. The app experience will not change and the company will continue to serve users, customers and partners with the exceptional level of service, professionalism and dedication they’ve come to expect. (Credit: Moovit)

Bari, Firenze e Torino saranno le tre nuove città a sperimentare i servizi di mobilità innovativa. Mobility as a Service for Italy (MaaS). Lo riferisce una nota Ministero per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale. Nella nota si apprende infatti della pubblicazione della graduatoria definitiva per il progetto MaaS, al quale hanno partecipato 10 Comuni capoluogo di Città metropolitane, precedentemente individuate dal Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei ministri e dal Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili. In una precedente selezione erano state individuate le città di Milano, Napoli e Roma.

L’investimento rientra nella Misura 1.4.6 (Missione 1 Componente 1 – digitalizzazione della PA) del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr), ed è volta a favorire lo sviluppo di servizi di mobilità innovativa per i cittadini, nonché la gestione intelligente dei trasporti sul territorio attraverso la condivisione di dati e la creazione di servizi su misura. Il nuovo avviso, pubblicato lo scorso 2 maggio, è stato finanziato grazie alle ulteriori risorse messe a disposizione dal Fondo Complementare del Pnrr.

Il processo di selezione

Le città selezionate costituiranno dei laboratori di sperimentazione dei servizi MaaS, per testare l’introduzione di piattaforme digitali per la mobilità sostenibile e per rispondere ai fabbisogni dei singoli territori. L’Avviso pubblicato prevede anche di sostenere finanziariamente gli operatori del trasporto pubblico locale nel processo di digitalizzazione dei rispettivi sistemi e servizi. Torino è stata scelta anche per la realizzazione di un Living Lab incentrato sulla “Cooperative, connected and automated mobility”, un laboratorio urbano dove sperimentare, in condizioni reali, innovazioni e tecnologie emergenti nel settore della mobilità e del trasporto pubblico, in co-creazione con gli utenti. Il capoluogo piemontese si aggiunge così a Milano, precedentemente selezionata grazie al primo Avviso pubblicato lo scorso novembre. Il Dipartimento per la trasformazione digitale e il Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili prevedono di indire nei prossimi mesi un nuovo Avviso MaaS con ulteriori risorse, per l’estensione della sperimentazione ad altri sette territori.

WHITEPAPER
Efficienza energetica nei processi produttivi: scopri come, grazie a Digitalizzazione e AI
Intelligenza Artificiale
IoT
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2