BRITISH TELECOM

Openreach, lascia il ceo Liv Garfield

La manager annuncia l’addio alla società che gestisce la rete di BT: “Decisione difficile ma tutto in ottimo stato”. Dal 2014 guiderà l’azienda idrica Severn Trent

18 Nov 2013

L.M.

Liv Garfield si dimetterà il prossimo anno dalla carica di Chief Executive Officer di Openreach, la società che gestisce la rete di British Telecom nel Regno Unito, per guidare a partire dalla prossima primavera Severn Trent, gruppo attivo nel comparto idrico.

La 37enne top-manager sostituirà Tony Wray come numero 1 di Severn Trent quando lui andrà in pensione nella primavera 2014.

Bt non ha ancora indicato il successore di Liv.

Dal 2002 in British Telecom, Garfield è diventata amministratore delegato di Openreach nel 2011, dopo aver ricoperto nel gruppo di tlc britannico anche l’incarico di direttore del settore Strategie e Regolamentazione e del settore Commercial & Brands. Da ceo di Bt ha supervisionato il roll out della fibra ottica per un valore di 2,5 miliardi di sterline.

16 LUGLIO ore 17.00
TELCO PER L'ITALIA: Next generation network, fra Intelligenza Artificiale e Machine Learning
Telco
Banda larga

“Quello per Bt è stato un incarico straordinario – ha commentato – e mi ha dato molto spazio per crescere e sviluppare le mie competenze di business. È stata una decisione difficile, ma lascio Openreach in una forma fantastica e sono certissima che continuerà a crescere”.

Gavin Patterson, Chief Executive del Bt Group, ha detto: “Liv ha dato un enorme contributo a Bt negli ultimi 12 anni e se ne sentirà molto la mancanza”.

A sua volta Andrew Duff, president di Severn Trent, si è detto estremamente soddisfatto dell’arrivo di Garfield perché porterà “esperienza nella gestione del customer service e di organizzazioni complesse nell’ambito di un contesto regolamentato”.