Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL PROGETTO

Smart city, entra nel vivo il progetto di Eolo: ecco i primi 10 Comuni “in gara”

Gli enti, selezionati da cittadini tramite voto online, saranno i protagonisti delle sfide “social” per accedere ai 14mila euro messi in palio dall’operatore. La cittadina ad aver ottenuto il maggior numero di voti è Villetta Barrea, in provincia de L’Aquila

03 Mag 2019

F. Me

Entra nel vivo il progetto Eolo Missione Comune, lanciato lo scorso 11 aprile:  con 740.802 mila voti registrati sulla piattaforma “missionecomune.eolo.it”, i cittadini degli enti partecipanti hanno selezionato i primi Comuni che concorreranno, i prossimi 4 mesi, ad aggiudicarsi i premi “smart” messi in palio dall’operatore fixed-wireless ultra-broadband.

Nella prima fase di votazione al primo posto dei comuni d’Italia più votati c’è Villetta Barrea (AQ), comune del centro-sud, seguito in classifica da Voltaggio (AL), Esino Lario (LC), Cartosio (AL), Monte Cerignone (PU), Carro (SP), Cellere (VT), Mioglia (SV), Rivarossa (TO), Bardi (PR). Questi primi 10 comuni potranno essere aiutati dai cittadini ad incrementare il loro punteggio attraverso “Missioni social” seguendo le indicazioni presenti sul sito della piattaforma, così da gareggiare per aggiudicarsi il contributo massimo di 14.000 euro da convertirsi in premi tecnologici, adatti a trasformare i piccoli comuni in vere e proprie “smart cities”.

Grazie al progetto Missione in Comune, l’operatore Fwa donerà un milione di euro l’anno per i prossimi 3 anni all’opera di digitalizzazione di 300 comuni con meno di 5.000 abitanti in Italia, selezionati tramite una piattaforma online dai cittadini. L’obiettivo è trasformare i piccolo paesi in ottica smart e arginare il fenomeno dello spopolamento.

Secondo una ricerca dell’Università di Padova per Eolo, il 42,3% degli italiani sarebbe pronto a lasciare il proprio paese per cercare nuove opportunità lavorative, per avere servizi per il tempo libero e i consumi allineati con il livello europeo nonché per disporre di una migliore connettività e accessibilità a internet, importante per 3 persone su 5. Queste difficoltà hanno anche portato la perdita di 118.000 abitanti solo nei piccoli comuni delle aree bianche, equivalenti ad una città come Bergamo.

Come funziona il progetto Eolo Missione in Comune

L’obiettivo del progetto Missione Comune di Eolo, è di aiutare i piccoli comuni sotto i 5.000 abitanti a contrastare il crescente spopolamento, offrendo dispositivi tecnologici e connettività che possono portare anche le realtà più piccole ad innovarsi e a trasformarsi in “Smart City”. E’ live la piattaforma missionecomune.eolo.it con la quale verrà data la possibilità ai comuni sotto i 5.000 abitanti di partecipare alla distribuzione delle risorse del progetto. I comuni destinatari di queste donazioni saranno scelti direttamente tramite il voto dei cittadini e dei simpatizzanti. La cittadinanza sarà infatti chiamata a partecipare per aggiudicarsi il contributo massimo di 14.000 euro, attraverso “missioni” social di promozione del proprio territorio seguendo le indicazioni presenti sul sito della piattaforma.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

E
Eolo
S
smart city

Articolo 1 di 5