Smartphone 5G, sprint di Samsung sui pieghevoli: due nuovi modelli per recuperare terreno - CorCom

LE NOVITA'

Smartphone 5G, sprint di Samsung sui pieghevoli: due nuovi modelli per recuperare terreno

La casa sudcoreana lancia il Galaxy Z Fold3 5G e il Galaxy Z Flip3 5G. Roh: “Capitalizziamo la nostra expertise dando vita a dispositivi innovativi, grazie anche a un ecosistema fondato sulle nuove tecnologie”

12 Ago 2021

A. S.

Samsung punta sugli smartphone pieghevoli di terza generazione per recuperare il terreno perduto nei confronti dei player emergenti, provenienti soprattutto dalla Cina. Arrivano così sul mercato due nuovi modelli, il Galaxy Z Fold3 5G e il Galaxy Z Flip3 5G, più resistenti e più performanti rispetti alle release precedenti.

Z Fold3 è nelle intenzioni dell’azienda sudcoreana il dispositivo ideale per il multitasking, grazie a performance superiori, e al display Infinity Flex senza interruzioni da 7,6 pollici e all’introduzione del supporto della S Pen, per la prima volta compatibile con un dispositivo pieghevole. Quanto a Z Flip3, è pensato per gli amanti dello stile e della praticità, e conta su dimensioni “tascabili” e combinato con funzionalità fotografiche migliorate, con un display esterno più ampio, progettato per l’utilizzo in mobilità.

“Con Galaxy Z Fold3 e Galaxy Z Flip3 Samsung intende nuovamente ridefinire le possibilità offerte dagli smartphone pieghevoli, che offrono agli utenti la flessibilità e la versatilità necessarie per tenere il passo con le nostre vite frenetiche – spiega TM Roh, President and Head of Mobile Communications Business di Samsung Electronics – In qualità di leader di settore e di pioniere nel campo dei dispositivi pieghevoli, siamo orgogliosi di capitalizzare la nostra expertise dando vita a smartphone innovativi come Z Fold3 e Z Flip3, che offrono ai consumatori la tecnologia necessaria per scoprire nuovi modi per vivere e apprezzare al massimo ogni momento, grazie anche a un ecosistema fondato su innovazione e apertura”.

I nuovi dispositivi, usciti a due anni e mezzo i distanza dai primi foldable, sono destinati nelle intenzioni dell’azienda a sostituire la linea Note, e sono caratterizzati da un prezzo più basso rispetto ai primi modelli: 200 euro in meno per il Galaxy Z Fold3, e 500 in meno per il Galaxy Z Flip3, nonostante entrambi gli smartphone possano contare sulla connettività 5G.

Il Fold3 mette in campo inoltre una “selfie cam” interna, posizionata in alto a destra rispetto al display da 7,6 pollici, invisibile perché “nascosta” dietro al vetro dello schermo. Quanto poi allo Z Flip3, è caratterizzato dal fatto che si apre come una conchiglia, riprendendo un po’ l’idea di alcuni tra i modelli dei primi telefoni cellulari di successo, e conta su una porzione più ampia di schermo esterno, che può tra l’altro servire per  leggere le notifiche, controllare l’ora e altre attività “basic”. Entrambi gli smartphone montano inoltre un pannello Gorilla Victus, che è stato presentato come molto più resistente ai graffi rispetto al modello precedente.

I nuovi smartphone pieghevoli di casa Samsung arriveranno sul mercato dal 27 agosto, insieme ai nuovi Galaxy Watch4 con sistema operativo Android Wear, e ai Buds2, gli auricolari bluetooth che montano tre microfoni per un migliore audio durante le  chiamate e contano su un sistema attivo di cancellazione del rumore.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

T
TM Roh

Aziende

S
samsung

Approfondimenti

S
smartphone
S
smartphone 5G

Articolo 1 di 3