Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

ONLINE BANKING

Mobile payment, il Messico in trattative con Amazon

Nel Paese metà della popolazione non ha conto corrente. La Banca centrale punta su un sistema di pagamento mobile, supportato dal governo, che consentirebbe ai consumatori di pagare per gli acquisti online utilizzando i codici QR

06 Mar 2019

Antonio Dini

In Messico metà della popolazione non ha un conto corrente. Per quanto ci si giri attorno, numeri come questi rendono molto difficile creare una economia digitale e far decollare l’e-commerce. A meno di non ricorrere a una strategia inusuale e un aiuto esterno.

È la strategia seguita dalla Banca centrale messicana, che secondo quanto ha dichiarato un suo portavoce è in trattative con Amazon per lanciare un nuovo sistema di pagamento mobile supportato dal governo che consentirebbe ai consumatori di pagare per gli acquisti online utilizzando i codici QR.

Sarebbe la prima volta che il più grande rivenditore online al mondo offre una tecnologia di scansione dei codici in Messico e potrebbe finalmente aprire una nuova fetta di mercato abilitando moltissimi nuovi clienti in una nazione in cui oltre la metà della popolazione non ha mai avuto un conto bancario.

Il sistema di pagamento, che si chiama CoDi, è stato costruito dalla banca centrale Banco de México (Banxico). CoDi permetterà ai clienti di effettuare pagamenti online e di persona tramite smartphone in modo gratuito utilizzando i codici QR. L’obiettivo a portare più persone nel settore della finanza formale, cioè dei pagamenti fiscalmente tracciabili. Entro la fine di marzo Banxico mira a far partire il primo pilota di CoDi.

La rivale di Amazon in Messico e Argentina, MercadoLibre, vuole portare anche lei la sua tecnologia per i pagamenti basati su QR e su CoDi. “Hanno anche detto – ha dichiarato alla Reuters Jaime Cortina, direttore delle operazioni e pagamenti di Banxico – che quelli di MercadoLibre potrebbero implementare il sistema in tempi relativamente brevi”. CoDi, secondo Banxico, è stato specificamente progettato per facilitare i pagamenti online e nei negozi.

MercadoLibre ha confermato che la sua società dedicata ai pagamenti, MercadoPago, è già da tempo in contatto con la Banca centrale messicana per le soluzioni di pagamento digitale, ma ha rifiutato di commentare ulteriormente.

L’attività bancaria basata sul telefono è molto popolare anche in altri paesi emergenti come Cina, India e Kenya, ed è stata abilitata da app accessibili e di facile utilizzo create da aziende private.

Secondo Cortina di Banxico i rivenditori online non dovrebbero avere problemi ad incorporare la tecnologia nello stesso momento in cui le banche e gli altri partecipanti al sistema di pagamento interbancario esistente decidono di collegarsi a CoDi.

Solo il 3,9% delle vendite al dettaglio sono state effettuate online in Messico lo scorso anno, secondo la società di ricerche Euromonitor International, con percentuali relative più alte per Amazon e MercadoLibre, che sono i maggiori player in Messico. Entrambi vogliono incoraggiare i clienti a fare acquisti online e consentire pagamenti in contanti presso i negozi di alimentari. Amazon ha anche lanciato la sua prima carta di debito lo scorso anno, rivolgendosi ai consumatori senza carte di credito.

Il nuovo governo di sinistra del Messico, sotto la guida del presidente Andres Manuel Lopez Obrador, scommette sulla tecnologia finanziaria per aiutare le persone a uscire dalla povertà. Secondo il governo messicano una ampia accettazione di CoDi segnerà un passo importante nella strategia di inclusione finanziaria pensata a Città del Messico.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

A
amazon

Approfondimenti

E
e-banking
E
e-commerce
E
e-payment
M
mobile payment