Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA CERIMONIA

Premio Antonio Preto, ecco i vincitori della seconda edizione

A Napoli la consegna dei riconoscimenti assegnati in onore del commissario Agcom scomparso. A Tommaso Valletti e Vincenzo Zeno-Zencovich i premi per la categoria “personalità”. A Andrea Giulia Monteleone, Suania Acampa e Maria Pia Di Nonno per la sezione “giovani”

08 Nov 2018

Carlo Salatino

Premio intitolato ad Antonio Preto, oggi a Napoli la seconda edizione del riconoscimento intitolato al Commissario Agcom scomparso due anni fa, istituito dalla stessa authority e dal Chapter Italiano dell’International Institute of Communications. Inserito nel ciclo di iniziative organizzate per i vent’anni di attività di Agcom, il premio – si svolge presso l’Aula Magna dell’Università Parthenope – è rivolto a due categorie di soggetti: personalità che si sono particolarmente distinte per il loro contributo allo sviluppo della cultura delle comunicazioni, e giovani studiosi selezionati in base ai loro lavori scientifici ed al profilo curriculare.

La celebrazione è stata al centro di un convegno presso l’Università Parthenope su Connessione, Innovazione e Inclusione sociale. Dopo i saluti di indirizzo da parte di Alberto Carotenuto, Rettore Università degli Studi di Napoli “Parthenope”, Angelo Marcello Cardani, Presidente Agcom e Fabio Colasanti, Past President IIC, Fabrizia Benini, Head of Digital Economy and Skills Unit della DG Connect ha tenuto un keynote speech su “L’Italia nell’Europa digitale: cosa ci unisce, cosa ci separa”.

A seguire due tavole rotonde in cui si sono alternati esperti e protagonisti del mondo industriale e accademico in ambito Media&Telco.

Il primo confronto sulle dinamiche dell’offerta e della domanda nell’ambito dello sviluppo delle reti di accesso e dei servizi di nuova generazione, è stato coordinato dal Commissario Agcom Antonio Nicita, e ha visto gli interventi di Tommaso Valletti, Chief Economist della DGComp, Antongiulio Lombardi di Wind Tre, Giovanni Moglia di Fastweb, Cristoforo Morandini di TIM, Francesco Nonno di Open Fiber, Romano Righetti di Vodafone e Andrea Stazi di Google.

Contenuti, pluralismo e inclusione sociale sono stati al centro del secondo dibattito, moderato da Augusto Preta Presidente IIC Italian Chapter, e animato da Vincenzo Zeno-Zencovich dell’Università Roma Tre, Alessandro Araimo, AD di Discovery, Andrea Castellari, AD di Viacom Italia, Marcello Foa, Presidente RAI e Gina Nieri, Consigliera di Amministrazione Mediaset.

Il Premio è stato assegnato a Tommaso Valletti e Vincenzo Zeno-Zencovich, mentre i  vincitori per la categoria “giovani” sono Andrea Giulia Monteleone, Suania Acampa e Maria Pia Di Nonno. La giuria era presieduta da Enzo Cheli, primo presidente Agcom, e composta da Marcello Clarich, Derrick De Kerckhove, Sandro Frova, Mario Morcellini, Giulio Napolitano, Maria Pia Rossignaud e Antonio Sassano.

Il Premio è stato reso possibile grazie al contributo delle principali aziende del settore: Discovery, Fastweb, Facebook, Google, Mediaset, Open Fiber, Rai, Tim, Vodafone, Viacom e Wind Tre.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

A
agcom
P
premio preto

Articolo 1 di 5