TAGLI AI PARTITI

Pd, Youdem lascia il satellite

Il dimezzamento della seconda rata del finanziamento pubblico ai partiti impatta sulle scelte hi-tech. Chiara Geloni: “Scelta dolorosa ma inevitabile. Ma non abbiamo paura di cambiare e di rinnovarci”

28 Set 2012

L.M.

Youdem, la televisione del Partito Democratico, trasloca dalla piattaforma satellitare al web. Nuovi programmi, nuovi appuntamenti di approfondimento politico e tante news contribuiranno a rendere il palinsesto più adatto a una tv su Internet. In particolare i responsabili intendono “puntare su velocità e innovazione delle tecnologie, sfruttando tutte le potenzialità fornite dalla multimedialità della rete”. Notizie, interviste, reportage, web talk, approfondimenti in studio, collegamenti col territorio in Italia e all’estero, spot e videografiche contribuiranno al costante aggiornamento sulle attività del Partito democratico e, in particolare, sulle primarie del centrosinistra e le prossime elezioni politiche.

“L’abbandono della piattaforma satellitare – ha spiegato il direttore Chiara Geloni – è una scelta dolorosa ma inevitabile. Il dimezzamento della seconda rata del finanziamento pubblico del 2012 non poteva non avere conseguenze per il Partito Democratico, che è l’unico azionista della nostra tv. Siamo fieri – ha aggiunto – che il Pd faccia sul serio e faccia seguire i fatti alle parole quando parla di cura dimagrante dei partiti e di una politica sobria”.

WHITEPAPER
4G e 5G: reti efficaci per una connessione affidabile e sicura
Networking
Telco

Per Youdem, conclude Geloni, “comincia una strada nuova, che non esclude nuove modalità di presenza dei nostri contenuti su vecchi e nuovi media. Non abbiamo paura di cambiare e rinnovarci”.