Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

BUONI PROPOSITI

Facebook, la sfida 2018 di Zuckerberg: guerra a fake news ed hate speech

Il fondatore del social network annuncia la propria “sfida personale” per l’anno appena iniziato: “Il mondo è diviso e ansioso, e abbiamo ancora tanto lavoro da fare”

05 Gen 2018

A. S.

L’obiettivo personale per il 2018 di Mark Zuckerberg è di mettere gli utenti di Facebook al sicuro dall’hate speech e dalle fake news. Lo annuncia lo stesso fondatore del social network, che come ogni anno dal 2009 annuncia pubblicamente i suoi buoni propositi per i prossimi 12 mesi. “Il mondo si sente diviso e ansioso e Facebook ha ancora tanto lavoro da fare – afferma – dal proteggere le nostre comunità dagli abusi e dall’odio al difenderle contro l’interferenza di Stati, fino al garantire che il tempo trascorso su Facebook sia speso bene”.

L’obiettivo annunciato da Zuckerberg per il 2018 sconfina così dal campo personale, su cui si era concentrate negli ultimi anni, quando aveva annunciato di voler correre un miglio al giorno o di voler visitare tutti gli Stati del Paese, per attestarsi invece sul livello professionale. Una scelta che si è imposta dopo che nei 12 mesi appena trascorsi il social network è stato a più riprese coinvolto nelle polemiche sula diffusione delle fake news, iniziate nel 2016 con le presidenziali Usa.  Da allora la società ha messo in campo una serie di contromisure, e il 2018 sarà per il fondatore della piattaforma il momento di raccogliere i risultati di questa strategia.

Infine Zuckerberg paragona il 2018 al 2009, l’anno in cui il suo proposito fu quello di indossare ogni giorno una cravatta: “Era un anno delicato e indossai una cravatta al giorno come promemoria – afferma – Quest’anno pare come quel primo anno”, prosegue, riferendosi al fatto che ci sia una flessione nella fiducia delle persone verso i social network. “Se avremo successo quest’anno – conclude – alla fine del 2018 ci troveremo su una traiettoria decisamente migliore”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

F
facebook
F
fake news
M
mark zuckerberg

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link