Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Smau Roma, per le Smart city premiate Roma e Siracusa

Il riconoscimento assegnato anche alla Asl di Viterbo per un progetto in collaborazione con Vodafone e all’Enea Smart village della Casaccia. Per l’e-government vincono Ater di Roma e Regione Umbria. Il sindaco della Capitale: “Questo riconoscimento sia un punto di partenza”

20 Mar 2014

Antonello Salerno

Sono Roma Capitale, la Asl di Viterbo, Enea Smart Village e il Comune di Siracusa i quattro vincitori dei premi “Smart city” assegnati oggi allo Smau Roma. Hanno avuto la meglio su atri sette progetti che erano arrivati alla fase finale della selezione, quelli di Roma Servizi per la Mobilità, del Comune di Ardea in collaborazione con Ibm, della Rete socio sanitaria Sanares, del Comune di Cagliari, del Comune di Guidonia Montecelio, del Comune di Pesaro e di Aci.

Nella sua prima edizione, il premio per l’E-government è stato assegnato all’Ater di Roma e alla Regione Umbria, che hanno avuto la meglio sul Comune di Perugia, e sul progetto presentato dai Servizi per la mobilità del Comune di Roma, con lo Sportello Unico delle Attività Produttive ed Edilizie.

Nel dettaglio, Roma Capitale ha vinto “per le misure intraprese per favorire lo sviluppo in chiave smart della città, tra cui l’impegno dell’Amministrazione per l’unificazione delle diverse reti Wi-fi pubbliche presenti a Roma, che consentirà a romani e turisti di usufruire di un’estesa rete di collegamento internet Wi-fi”, oltre che peri progetti VoIP e Tetra per la sicurezza, con una nuova rete di radiocomunicazione per la Polizia Municipale e la Protezione Civile di Roma Capitale. Ma tra le iniziative che rendono Roma “smart” ci sono anche le app ideate da giovani imprenditori, come “Commercialista.com”, “le Cicogne”, “Memopal”, “Pedius” e “Qurami”, che sono state presentate durante la manifestazione.

“Il Premio assegnato oggi alla città di Roma sull’innovazione tecnologica mi riempie di orgoglio – afferma il sindaco della Capitale, Ignazio Marino – Il riconoscimento di Smau e Anci ci conferma che stiamo lavorando bene: questo risultato premia i piccoli passi che Roma, dopo anni di immobilismo, ha saputo compiere con progetti tecnologici all’avanguardia per migliorare la qualità della vita dei cittadini e l’efficienza della nostra amministrazione. Un traguardo prestigioso, che dev’essere però un punto di partenza: continuare a puntare sull’innovazione e sulle nuove tecnologie è il modo migliore per proseguire nel percorso di crescita sociale, culturale ed economica che i romani ci chiedono”.

La Asl di Viterbo ha ricevuto il premio per il progetto R.I.T.H.A., (Rete integrata territorio, ospedali ed accreditati), realizzato in collaborazione con Vodafone. “L’obiettivo di Ritha – spiegano da Smau nella motivazione del premio – è di creare una rete tra le realtà sociosanitarie della provincia per omogeneizzare le procedure di registrazione dei dati di diagnosi dell’utente e condividerli tra le strutture, per fornire una risposta adeguata a ogni livello di cura”. “Grazie alla nuova applicazione mobile e alla cartella multidimensionale digitale – continuano da Smau – , la Ausl di Viterbo ha lanciato un nuovo modello di presa in carico del paziente per integrare in un’unica rete organizzativa le risorse sanitarie locali (…) Grazie alla Rete integrata territorio, ospedali ed accreditati (Ritha) e alla cartella telematica, l’ente è in grado di effettuare un monitoraggio costante dell’assistenza erogata e della relativa qualità a favore di una maggior appropriatezza del servizio, riducendo sia la frammentarietà del percorso di assistenza del paziente sia i costi”.

Enea Smart Village ha ricevuto il premio per un progetto realizzato con AlmavivA per l’analisi, il monitoraggio e il controllo del consumo energetico degli edifici, per il progetto pilota di Smart Village del Centro Ricerche Casaccia. “L’obiettivo del progetto – si legge nella nota – è di sviluppare un sistema Bems centralizzato, gestito remotamente, di diagnostica avanzata in grado di modificare il comportamento degli edifici sulla base logiche adattive e predittive che ottimizzano il funzionamento degli impianti esistenti e riducono drasticamente gli sprechi”.

Il Comune di Siracusa, infine, che nel 2012 è rientrato nel concorso denominato “IBM Smarter Cities Challenge”, è stato selezionata da Ibm tra le cento città del mondo cui è stato destinata un’assegnazione in servizi per aiutarla a diventare una “città più intelligente”. “Sulla base di tale piano strategico – spiega la nota – il Comune di Siracusa in collaborazione alla Fondazione Ibm Italia e Ibm Human Centric Solution Center ha concretizzato un progetto che permette di raccogliere e analizzare dati sui flussi turistici per effettuare una pianificazione strategica che possa supportare la crescita e la sostenibilità della città, contribuendo a migliorare l’offerta turistica. Ideata anche l’applicazione ‘Love City Index Siracusa’, che, corredata da un pannello di controllo e da un set di sensori, permetterà all’utente di identificare un punto di interesse da una lista o sulla mappa”.

Quanto ai vincitori del Premio eGovernment, Ater, Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale del Comune di Roma, ha ricevuto il riconoscimento per la soluzione “REF2ATER”, sistema informativo per la gestione del patrimonio immobiliare, mentre la Regione Umbria è stata premiata per la soluzione “VBG – Sportello Unico Attività Produttive, Commercio ed Edilizia”.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link