Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Tele-assistenza e call center h24. Equitalia punta sull'”always on”

Campagna d’autunno in veste hi-tech per garantire il pieno supporto ai contribuenti. La Rete diventa una facile guida all’uso. Attivi anche servizi di verifica real time delle posizioni personali

20 Ott 2010

Assistenza e guide facili via Web, call center attivi 24 ore su 24
e aperture pomeridiane degli sportelli. Sono le mosse salienti
della “campagna d’autunno” avviata da Equitalia nell’ambito
del Programma delle iniziative 2011.

Obiettivo è consentire ai contribuenti di dialogare con l’ente
tutto il giorno, tutti i giorni.  Già da oggi sono disponibili su
sito www.equitaliaspa.it le nuove guide facili. “Guide – fanno
sapere da Equitalia – con una grafica moderna, un linguaggio
semplice e contenuti aggiornati alla normativa più recente”. Il
cittadino troverà dei vademecum sintetici, in cui poter reperire
tutte le informazioni utili a comprendere con facilità temi come
rateizzazioni, autodichiarazioni, sgravi, sospensioni,
rimborsi.
Inoltre gli utenti potranno ricevere assistenza h24, cliccando su
“Assistenza contribuenti” all'interno del box rosso
presente in home page. Sempre attraverso il sito internet è
possibile verificare la propria situazione debitoria, calcolare il
piano di rateazione, scaricare moduli ed effettuare pagamenti.
“In pratica, uno sportello virtuale accessibile da casa o
dall'ufficio e attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7”, precisa
Equitalia.

Per quanto riguarda il servizio di assistenza telefonica, Lazio,
Toscana, Campania, Molise, Friuli Venezia Giulia, Bologna, Padova,
Rovigo, Venezia e L'Aquila dispongono di un contact center a
cui rivolgersi per avere informazioni sulle cartelle di pagamento e
sulle procedure di riscossione, chiamando comodamente da casa o
dall'ufficio. I centralini permettono nei giorni feriali di
parlare con un operatore per chiedere chiarimenti sulla propria
situazione debitoria, mentre la sera e durante i weekend offrono la
possibilità di avere risposte automatizzate con informazioni di
servizio, come indirizzi e orari di apertura degli sportelli,
dettagli sulle procedure di rateizzazione e sulle modalità per
comunicare un pagamento già effettuato. Entro fine anno,
l'iniziativa sarà estesa a tutta la regione Calabria e ad
altre 13 province distribuite sul territorio nazionale con
l'obiettivo di istituire nei prossimi mesi un unico contact
center di Gruppo.

Infine gli sportelli che saranno aperti anche di pomeriggio. Dopo
l'esperimento di Napoli e Salerno, anche Roma, Firenze e altre
quindici province (Arezzo, Avellino, Benevento, Bolzano, Cagliari,
Lucca, Massa Carrara, Matera, Pisa, Pistoia, Potenza, Prato,
Padova, Trento e Udine) hanno aperto gli sportelli anche di
pomeriggio.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link