Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

INNOVAZIONE

Una Casa digitale per Roma, Marzano: “Saranno i cittadini a costruirla”

A consultazione fino al 9 novembre il progetto di canale unico online dove interagire con il Comune per avere informazionI, avviare pratiche e fruire dei servizi pubblici. L’assessora: “Collaborazione chiave di successo”

19 Ott 2018

F. Me

Roma avrà una Casa digitale del cittadino. Fino al 9 novembre sarà possibile collaborare con l’amministrazione capitolini alla progettazione del canale unico attraverso il quale i cittadini avranno a disposizione in modo personalizzato tutte le comunicazioni di Roma Capitale che li riguardano, lo stato e il flusso di lavorazione delle proprie pratiche, i servizi di cui necessitano.

Lo annuncia il Campidoglio in una nota. All’interno dell’Area Partecipa, sezione “Dì la tua”, del portale istituzionale è online un breve questionario a disposizione di tutti coloro che sono interessati a dare il proprio contributo alla definizione della nuova piattaforma digitale.

“La realizzazione della cosiddetta Casa Digitale del cittadino sarà una tappa importante del percorso che l’amministrazione sta compiendo nella direzione della semplificazione delle procedure e della digitalizzazione dei servizi – spiega l’assessora alla Roma Semplice, Flavia Marzano –  Riteniamo fondamentale che la creazione di questo punto unico di accesso web sia condivisa con chi ne usufruirà attraverso una prima fase collaborativa. Per questo chiediamo ai cittadini di partecipare, attraverso il questionario, con suggerimenti e considerazioni utili a definire una soluzione che sia il più possibile vicina alle loro esigenze”.

Roma Capitale ha attivato un percorso di confronto anche con altri comuni capoluogo delle Città Metropolitane allo scopo di identificare potenziali sinergie nelle fasi di progettazione e realizzazione. Inoltre sono state avviate interazioni con due progetti nazionali curati dal Governo: “Designer Italia”, nato per favorire la collaborazione e promuovere il ruolo dello human centered design nello sviluppo dei servizi pubblici, e “IO” il progetto coordinato dal Team Digitale della Presidenza del Consiglio per sviluppare l’app dei servizi pubblici italiani.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5