BANDA UlTRALARGA mobile

5G IoT, crescita record: +70% all’anno ma sul cammino il nodo dei costi infrastrutturali



Indirizzo copiato

Il giro d’affari ha superato i 6,8 miliardi di dollari nel 2023 ma balzerà a 823 miliardi entro il 2032, secondo stime di Precedence Research. Nonostante l’eccezionale outlook molti progetti potrebbero però rimanere al palo a causa della necessità di elevati investimenti per realizzare reti nelle aree meno popolate

Pubblicato il 14 mag 2024



Immagine2

Il giro d’affari del 5G IoT ha superato i 6,8 miliardi di dollari nel 2023 e si stima che raggiungerà 823 miliardi entro il 2032. È quanto emerge da un report di Precedence Research, secondo cui sarà proprio la fiorente diffusione dei dispositivi IoT a trainare l’evoluzione del mercato 5G.

L’aumento dei private network

Il mercato 5G IoT è orientato sempre di più verso una rete più veloce in grado di soddisfare le esigenze di connettività. La domanda è trainata dall’aumento del traffico dati e dalla necessità di latenze più basse. Anche la richiesta di reti private 5G da parte di enti governativi, settori industriali e imprese sta contribuendo alla crescita del mercato. Inoltre, lo sviluppo delle tecnologie wireless, i servizi di comunicazione critici e l’espansione dei sistemi 5G IoT e della comunicazione da dispositivo a dispositivo stanno alimentando ulteriormente la domanda.

Gli sviluppi tecnologici

Le reti 5G sono fatte per gestire un gran numero di dispositivi, il che è adatto agli sviluppi dell’IoT in cui è necessario far comunicare tra loro più dispositivi e sensori. La minore latenza del 5G consente una connessione e comunicazione più veloci tra dispositivi IoT, fondamentale per applicazioni come auto a guida autonoma e automazione industriale. Le velocità superiori del 5G possono ridurre i costi di trasferimento dati per dispositivi IoT, fondamentale per le applicazioni che richiedono il trasferimento rapido di enormi quantità di dati, come il monitoraggio remoto e la videosorveglianza, inoltre la maggiore affidabilità del 5G assicura che le applicazioni IoT possano rimanere sempre connesse, anche in aree con scarsa copertura di rete.

Tuttavia, i costi elevati delle infrastrutture e la copertura limitata possono frenare la crescita del mercato. L’utilizzo della tecnologia 5G IoT richiede sufficienti investimenti infrastrutturali. Lo sviluppo di stazioni base 5G e la costruzione di infrastrutture di rete essenziali possono essere molto costosi, soprattutto nelle aree popolate meno affollate. Inoltre, le reti 5G hanno una portata limitata rispetto alle 4G, in particolare quelle che utilizzano reti millimetriche a più alta frequenza causando lacune di copertura nelle aree remote e rurali e compromettendo lo sviluppo di soluzioni IoT 5G in diverse regioni. Questi fattori potrebbero quindi rallentare la crescita del mercato 5G IoT.

La corsa mondiale

Si prevede che, dal 2023 al 2032, sarà l’Asia Pacifico quella che crescerà più rapidamente, trainata dagli investimenti in infrastrutture, dalla diffusione delle reti 5G e 4G, dall’adozione dei servizi IoT 5G, dagli investimenti governativi nella tecnologia 5G e dalla riduzione dei prezzi di controller e sensori; paesi come India, Cina, Giappone e Corea del Sud sono in prima linea in questo sviluppo. Il Nord America, nel 2023, ha dominato il mercato 5G IoT grazie all’aumento del settore delle telecomunicazioni, alle innovazioni tecnologiche nel campo dell’energia, alla crescente necessità di una connettività più veloce, oltre che all’aumento delle connessioni wireless 5G, fattori che comunque dovrebbero continuare a guidare la crescita del mercato.

Articoli correlati

Articolo 1 di 5