L’iniziativa

5G, via alla partnership tra Wind Tre Business e Birra Peroni



Indirizzo copiato

Prevista la fornitura ai dipendenti della storica azienda di beverage di sim business per modem portatili, oltre al servizio Real Time Monitor. Firmata anche una convenzione destinata alle famiglie dei lavoratori

Pubblicato il 15 mag 2024

Enzo Lima

giornalista



5G-Bei.jpg

Ottimizzare la comunicazione aziendale e offrire vantaggi ai dipendenti e alle loro famiglie. Con questo obiettivo nasce la collaborazione tra Wind Tre Business e Birra Peroni per la fornitura dei servizi di rete mobile.

L’accordo tra le due realtà prevede la fornitura ai dipendenti di Birra Peroni di sim business sia voce per smartphone, sia dati per tablet o modem portatili come WebPocket, oltre al servizio Real Time Monitor, la soluzione avanzata di Business Analytics di Wind Tre che, attraverso una piattaforma semplice e intuitiva, permette alle imprese di gestire in tempo reale il traffico delle utenze aziendali.

All’interno della partnership è prevista anche una convenzione che offre ai dipendenti Birra Peroni e ai loro parenti e amici la possibilità di accedere all’offerta Wind Tre dedicata “Family 5G Easy Pay Peroni Edition”, con traffico dati in 5G e minuti illimitati.

Tarquini: “Alleanza strategica”

“La collaborazione tra Wind Tre e Birra Peroni rappresenta un chiaro esempio di alleanza strategica tra aziende leader nei rispettivi settori spiega Carmen Tarquini, Key Account Manager di Wind Tre – Grazie alla nostra Top Quality Network, possiamo affiancare efficacemente Birra Peroni nei processi di digitalizzazione ed innovazione, oltre a garantire ai dipendenti dello storico brand e alle loro famiglie un servizio di connettività sicuro, con elevati livelli di prestazione, disponibilità e affidabilità”.

“È stato un piacere lavorare con Wind Tre a questa collaborazione – commenta Massimiliano Andreocci, Local Category Manager di Birra Peroni – Grazie alla loro esperienza e agli innovativi servizi messi a disposizione, abbiamo avuto la possibilità di costruire insieme un’offerta a tutto tondo, con benefici non solo per l’azienda ma anche per tutte le colleghe e i colleghi e i loro cari”.

Articoli correlati

Articolo 1 di 5