Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Avanti tutta sul Terzo settore

14 Feb 2014

Con il sostegno a quattro importanti organizzazioni non profit Ibm ha riconfermato nel 2013 il suo impegno al fianco del Terzo Settore. Lo ha fatto attraverso il programma Ibm Services Grant, introdotto nel 2010 e ideato per aiutare le associazioni non profit a utilizzare in maniera più efficace la loro infrastruttura IT o ad arricchire le loro competenze tecnologiche ma anche gestionali e manageriali, con cui Ibm sostiene le organizzazioni non profit con la donazione di servizi e consulenza. I grant si concretizzano nella possibilita di poter usufruire di software selezionati e servizi di consulenza da parte di esperti Ibm sulla base delle specifiche esigenze delle organizzazioni interessate.

I progetti realizzati in Italia sono stati sviluppati in partnership con le associazioni coinvolte e sono stati disegnati per aumentare l’efficacia e l’efficienza delle attività del terzo settore verso la comunità. I Service Grant sono personalizzati rispetto alle esigenze delle associazioni che ne beneficiano: vengono sempre utilizzati casi di studio e dati reali in modo che l’esperienza risulti significativa e possa garantire un contributo di valore. I Service Grant si avvalgono dell’esperienza di esperti consulenti Ibm selezionati in base alle specifiche esigenze dell’ente beneficiario.

Le esperienze italiane del Programma Service Grant realizzate nel 2013, come accennato, hanno coinvolto quattro organizzazioni non profit: Maestri di Strada onlus, Lega del Filo d’Oro, Associazione Italiana Persone Down, Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro.

Con il programma Service Grant, sviluppato in Italia dalla Fondazione Ibm Italia, il terzo settore ha potuto così avvalersi delle soluzioni più innovative e delle competenze distintive di Ibm, che intende contribuire in questo modo a rendere sempre più efficace l’azione di enti ed organizzazioni non profit che svolgono un ruolo di crescente importanza nella società.

Dal 2011 ad oggi in Italia sono stati donati 10 services grant di cui hanno fra gli altri beneficiato Save the Children, Medici Senza Frontiere, World Food Program, Associazione Italiana per la Sclerosi Multipla, Associazione Libera, Fondazione Dynamo. Il valore totale delle donazioni di servizi ha già raggiunto la cifra di circa 160.000 euro.

Argomenti trattati

Approfondimenti

I
ibm

Articolo 1 di 3