l’operazione netco

È ufficiale, Luigi Ferraris alla guida della “nuova” Fibercop: “Giocheremo un ruolo cruciale nella transizione digitale”



Indirizzo copiato

Le prime parole del neo amministratore delegato al timone della società Kkr-Mef. Massimo Sarmi alla presidenza: “Impegnati a costruire e offrire la rete in fibra ottica di cui operatori di Tlc e dei media hanno bisogno”. Elisabetta Romano Chief technology & operation officer, Giovanni Moglia Chief Regulatory Affairs

Aggiornato il 1 lug 2024



luigi ferraris fibercop

Come anticipato da CorCom Luigi Ferraris è stato nominato amministratore delegato di Fibercop a seguito del perfezionamento ella cessione di Netco da parte di Tim e Kkr ossia mediante il conferimento in FiberCop (società controllata al 58% da Tim) del ramo d’azienda che comprende l’infrastruttura di rete fissa e le attività wholesale, e la successiva acquisizione dell’intero capitale di FiberCop da parte di Optics BidCo, società controllata da Kkr. Alla presidenza di Fibercop Massimo Sarmi.

FiberCop è interamente controllata da un gruppo di investitori guidato da Kkr fra cui il Ministero dell’Economia nonché da una società interamente controllata da Abu Dhabi Investment Authority, Cpp Investments ed il fondo infrastrutturale F2i Sgr.

Luigi Ferraris da Ferrovie e Fibercop

“FiberCop giocherà un ruolo cruciale nella transizione digitale in Italia attraverso la realizzazione e l’offerta di infrastrutture digitali innovative – sono le prime parole del neo Ad Luigi Ferraris -. Sono orgoglioso di guidare una grande squadra di professionisti, tecnici e venditori che operano su tutto il territorio nazionale, con l’obiettivo comune di sostenere un segmento strategico per l’economia”.

Luigi Ferraris entra in FiberCop da Ferrovie dello Stato Italiane, dove ha ricoperto il ruolo di ceo dal 2021 al 2024. In precedenza, è stato ceo e direttore generale di Terna e, prima ancora, Chief Financial Officer del Gruppo Poste Italiane, dove ha guidato il processo di privatizzazione della società e la sua quotazione alla Borsa di Milano. In precedenza, Ferraris è stato Chief Financial Officer del Gruppo Enel e Presidente di Enel Green Power, dove ha supervisionato il processo di quotazione della società. Per quanto riguarda le altre società quotate del Gruppo Enel, Ferraris è stato membro del Consiglio di Amministrazione della controllata spagnola Endesa S.A. e della controllata cilena Enersis, dove era a capo della divisione America Latina. Ferraris ha iniziato la sua carriera in PriceWaterhouseCoopers, per poi ricoprire diverse posizioni manageriali in importanti aziende italiane e internazionali, come Agusta, Piaggio VE, Sasib Beverage, Elsag Bailey Process Automation ed Elsacom (entrambe controllate del Gruppo Finmeccanica).

La presidenza di Massimo Sarmi

Da parte sua Massimo Sarmi – già chairman di FiberCop dal novembre 2020evidenzia che l’azienda sarà impegnata “a costruire e offrire la rete in fibra ottica di cui gli operatori delle telecomunicazioni e dei media hanno bisogno per fornire i migliori servizi digitali e di connettività a cittadini, imprese e istituzioni pubbliche e private in Italia. Il nostro obiettivo è contribuire in modo significativo allo sviluppo economico del Paese e avere un impatto positivo sulla società”.

Elisabetta Romano Chief technology & operation officer

Prime nominee important a livello di prime linee: Elisabetta Romano assume l’incarico di Chief technology & operation officer. “La nuova avventura in Fibercop ci vedrà impegnati, nei prossimi mesi ed anni, nel costruire le infrastrutture ad alta velocità che attraverseranno in lungo ed in largo l’Italia con l’obiettivo di raggiungere tutti perché nessuno dovrà essere escluso dalle opportunità che si presenteranno con l’uso del digitale – scrive la manager in un post su Linkedin -. Negli ultimi 10 giorni ho incontrato molte colleghe e colleghi che lavorano nelle nostre sedi territoriali da Nord a Sud e ho sentito forte il senso di responsabilità e di orgoglio per essere protagonisti di questo momento di profonda trasformazione tecnologica”.

Giovanni Moglia Chief Regulatory Affairs

Passa in Fibercop anche Giovanni Moglia da gennaio 2019 Chief Regulatory Affairs Office di Tim.

Classe 1960, laurea in Giurisprudenza e specializzazione in diritto dell’economia, dopo aver ricoperto per quattro anni il ruolo di funzionario presso l’Ufficio Studi della Consob, entra a far parte della nascente Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato assumendo, tra gli altri incarichi, la responsabilità della Direzione Telecomunicazioni e Informatica. Nel 1997 coadiuva l’Ufficio di Presidenza della Stet nell’attuazione del processo di privatizzazione per poi dirigere la Linea Centrale Rapporti con le Authority. In seguito diventa il Responsabile della Direzione Affari Istituzionali di Wind, occupandosi della gara per l’assegnazione della terza licenza mobile. Fin dal gennaio 2000 lavora alla costruzione di Fastweb, prima come responsabile Regolamentazione
poi come General Counsel, dove rimane fino a dicembre 2018.

Articoli correlati

Articolo 1 di 5